Cronaca Mordano

Legambiente: "No all'ampliamento dell'azienda ceramica Florim a Mordano"

Per l'associazione ambientalista il "consumo di suolo sarebbe eccessivo e peggiorerebbe la vivibilità dei cittadini"

Attraverso una lunga nota, Legambiente esprime forte preoccupazione per l'ipotesi di un "ulteriore ampliamento della ditta Florim Ceramiche a Mordano e chiede a Comune e istituzioni di rigettare tale richiesta". L'associazione ambientalista prende posizione contro il nuovo progetto, spiegando che si tratterebbe  "di un intervento che andrebbe a cementificare oltre 40.000 metri di campagna - si legge - ma soprattutto che aggraverebbe la già pesante situazione di vivibilità della vicina frazione di Borgata Chiavica, dove i residenti lamentano problemi da anni". 

Per Legambiente - prosegue la nota - "l' azienda negli ultimi anni (2016-2017) si è ampliata in un'area di campagna vicinissima ad abitazioni e a una frazione residenziale, avviando nuove produzioni di lastre di grandi dimensioni, che già in altre aree della regione hanno generato problematiche socio-ambientali - si legge - L'effetto è stato quello di stravolgere le condizioni di vivibilità dei cittadini a causa delle attività dello stabilimento: odori, emissioni di polveri, problemi acustici e di vibrazioni. Una serie di disagi e irregolarità attestati anche dai numerosi rilievi e diffide effettuate da ARPAE nel corso degli anni. L'impresa Florim è stata autorizzata all'attuale ampliamento nel 2017, con una scelta dell'allora Amministrazione che si è rivelata un completo errore di localizzazione. La valutazione ambientale di tale scelta (la VALSAT), che aveva giudicato trascurabili gli impatti del nuovo insediamento, si è dimostrata del tutto infondata e fallace, creando dunque un grande problema di usi conflittuali del territorio. Legambiente ritiene che in tali casi andrebbero riviste ex-post le risultanze di tali strumenti, con azioni di monitoraggio, come previsto peraltro dalla stessa normativa". 

*NB in una precedente nota Legambiente aveva erroneamente citato industrie a rischio incidente rilevante

L’Ufficio stampa ufficiostampa@legambiente.emiliaromagna

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente: "No all'ampliamento dell'azienda ceramica Florim a Mordano"

BolognaToday è in caricamento