Cronaca

Dal 1° ottobre ripartono le misure anti-smog

Con l'autunno, tornano le misure anti-smog adottate dal Comune in base a un Accordo regionale. Stop ai mezzi inquinanti e misure straordinarie in caso di superamento del limite di emissioni

Da oggi lunedì 1° ottobre 2012 al 30 marzo 2013 stop ai mezzi più inquinanti nei giorni feriali e blocco della circolazione il giovedì, oltre a cinque domeniche ecologiche. Possibili anche interventi emergenziali che scattano in automatico in caso di superamenti del limite massimo degli inquinanti.
Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30 non potranno circolare i veicoli a benzina non euro, diesel pre-euro 3, ciclomotori e motocicli a due tempi pre-euro 1 (anche se con bollino blu), mezzi commerciali pre-euro 3 o non dotati di sistemi di abbattimento del particolato (FAP). Curiosità: da un sondaggio risulta che un terzo dei bolognesi non sappia che "euro" guida.

GIOVEDI' E DOMENICHE ECOLOGICI. Dal 1° ottobre al 30 novembre e dal 7 gennaio al 30 marzo, al giovedì e nelle prime domeniche di ogni mese (7 ottobre, 4 novembre, 13 gennaio, 3 febbraio e 3 marzo), blocco generale del traffico, esclusi veicoli benzina euro 4 e 5, diesel euro 5, gpl, metano ed elettrici, ciclomotori e motocicli euro 2 e seguenti.

STOP ANCHE PER I DIESEL EURO 4. Novità 2012: non sono esentati dallo stop i diesel euro 4 poiché l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che le emissioni di tali  motori sono sicuramente cancerogene. Inoltre, i diesel euro 4 producono circa l’80% in più di polveri sottili rispetto al successivo euro 5. L’Unione Europea ha sottoposto l’agglomerato urbano di Bologna a procedura d’infrazione per gli ossidi di azoto, sostanza altrettanto pericolosa per la salute umana, rigettando la richiesta di deroga.

MISURE EMERGENZIALI. In caso di superamento dei limiti di inquinanti, si procederà a mettere in atto misure emergenziali:
- Con sette giorni consecutivi di superamento degli standard di qualità dell’aria nella provincia di Bologna, la domenica successiva scatta un ulteriore blocco del traffico nelle aree urbane bolognesi che hanno sottoscritto l'Accordo.
- Se il superamento permane per ulteriori sette giorni, anche in un’altra area del territorio regionale, il blocco viene esteso a tutte le città firmatarie della Regione e sono attivate misure rafforzate (dalla riduzione della temperatura negli ambienti riscaldati, al divieto di utilizzo di biomasse nei caminetti aperti, al potenziamento dei controlli).
Le giornate straordinarie di blocco, denominate di “smog alarm”, verranno comunicate sul sito ARPA e ne sarà data notizia agli organi di informazione.

Attenzione: In caso di violazione del provvedimento si applica una sanzione di 155 euro. Se la violazione si ripete entro due anni è prevista anche la sospensione della patente.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 1° ottobre ripartono le misure anti-smog

BolognaToday è in caricamento