Cronaca Via San Donato

Lite familiare: armato rincorre il figlio, la domestica assiste e viene colta da malore

Violento 'siparietto' domestico in un'abitazione su via San Donato. Ottantaseienne, coltellaccio da cucina alla mano, ha minacciato il figlio: denunciato dai Carabinieri

Coltellaccio da cucina alla mano, padre 86enne rincorre, minacciando, il figlio. Ad assistere alla scena una domestica, che è stata colta da un'improvviso malore per lo spavento.

Il violento 'siparietto' domestico ha avuto luogo ieri, presso un'abitazione in via San Donato. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Granarolo dell’Emilia, che hanno denunciato l'anziano bolognese, incensurato, per minacce gravi.
La denuncia è scaturita in seguito a un intervento iniziato alle ore 10, quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto alcune segnalazioni di cittadini che riferivano di aver udito delle richieste di aiuto provenire da un abitazione e di aver visto un uomo, armato di coltello, camminare nervosamente lungo la strada. Quando i militari sono arrivati hanno identificato l’anziano.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, l’uomo, durante una lite familiare con il figlio 64enne, avrebbe minacciato quest’ultimo con un coltello da cucina. A pagarne le spese è stata la domestica di famiglia - una 38enne di Baricella - che si è trovata ad assistere alla scena: impaurita per quanto stava accadendo, è stata colta da un lieve malore. Trasportata dai sanitari del 118 presso l’ospedale di Bentivoglio per accertamenti, la 38enne è stata dimessa alcune ore dopo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite familiare: armato rincorre il figlio, la domestica assiste e viene colta da malore

BolognaToday è in caricamento