menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Emilia Ponente, non gli servono alcol perchè ubriaco: botte e danni al bar

Frasi e minacce sul tono di "Se mi denunci ti ammazzo": oltre all'arresto si guadagna così anche una bella denuncia

Nonostante fossero solo le dieci e trenta del mattino aveva già bevuto abbastanza, tanto che quando ieri è entrato in un bar di via Emilia Ponente la titolare del locale (una ragazza italiana classe 1980) si è rifiutata di servirgi dell'altro alcol. Il rifiuto ha scatenato una reazione particolarmante forte in questo italiano dell'82 (nato in Brasile), il quale si altera e comincia a danneggiare ciò che ha intorno, sfondando una vetrina e rompendo un espositore. 

A quel punto è intervenuto l'ex compagno della barista (un ragazzo dell'82 di origini marocchine) e i due sono venuti alle mani, ma quest'ultimo ha subito un colpo alla testa la cui conseguenza è stata una prognosi di sette giorni. Anche all'arrivo della Polizia l'atteggiamento del giovane ubriaco non è mutato e ha attaccato anche un agente, ferendolo a un polso (prognosi di 5 giorni). Ad assistere a tutto questo parapiglia, anche il figlio minorenne della coppia. 

Il basiliano è stato così arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni finalizzate alla resistenza, oltre che denunciato per lesioni personali, minacce e danneggiamento aggravato: l'uomo infatti ha rivolto all'ex compagno della titolare del bar frasi tipo "Se mi denunci ti ammazzo". Verrà processato per direttissima domani. Nel suo curriculum precedenti di vario genere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento