menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte al negozio di telefonia per una riparazione malriuscita: zuffa tra cliente e lavoratori

Una lite diventata colluttazione ha richiesto l'intervento della Polizia in Bolognina, dove un cliente insoddisfatto e i dipendenti dell'esercizio sono venuti alle mani con danneggiamenti al negozio

Una lite fra più persone scoppiata all'interno di un negozio di telefonia ha creato dello scompiglio in via Matteotti, alla Bolognina, dove ieri mattina sono dovute intervenire tre volanti della Polizia. E' successo intorno a mezzogiorno, quando un cliente dell'esercizio (che offre anche servizio di riparazione di cellulari) è tornato dopo il ritiro del telefono riparato lamentandosi che il difetto per cui aveva richiesto la prestazione persisteva. Con lui, tunisino del '87, anche la moglie e la figlioletta di 2 anni. 

Dietro il bancone c'era il titolare, un 41enne del Bangladesh e i suoi due dipendenti e connazionali, uno del '96 uno dell'83. Fra le due parti è cominciata una discussione accesa i cui toni si sono appesantiti fino a una colluttazione fra gli uomini e un gesto violento della moglie del cliente, che ha rotto con un calcio il vetro della porta di ingresso. 

Mentre fuori dal negozio si era creata una piccola folla sono arrivati gli agenti della Polizia, che hanno placato gli animi e ricostruito i fatti: l'uomo tunisino è stato denunciato per lesioni personali, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza e per minacce gravi; la moglie invece è stata denunciata per danneggiamnento. I due  dipendenti del negozio sono stati medicati con un codice 1 mentre il tunisino con codice 2 e 4 giorni di prognosi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento