menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lizzano, positivo al covid esce e consegna pacchi: denunciato

E' finito nei guai un corriere espresso, addetto al trasporto di prodotti sanitari

Invece di rimanere in casa in isolamento fiduciario, è ornato al lavoro, ma è stato fermato dai Carabinieri a Lizzano in Belvedere.

E' stato così denunciato un corriere espresso, addetto al trasporto di prodotti sanitari che, positivo al Covid-19, è uscito  per tornare al lavoro, ma è incappato nei controlli dei militari, impegnati a verificare gli spostamenti dei cittadini e al rispetto delle norme anti-covid. 

I militari del  Comando Provinciale di Bologna nella giornata del 23 marzo hanno identificato 638 persone, controllato 497 veicoli e 96 esercizi pubblici.  

Cosa dice la legge

In caso di violazione delle norme si applicano sanzioni amministrative da 400 a mille euro, aumentate di un terzo se le violazioni avvengono mediante l’utilizzo di un veicolo. Per gli esercizi commerciali che non rispettano le regole è anche prevista la sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. Prevista la possibilità di pagare le sanzioni in forma ridotta. Per impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione le autorità possono disporre una chiusura provvisoria non superiore a 5 giorni. In caso di reiterazione della stessa violazione la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata in misura massima. Per chi viola la quarantena arresto da 3 a 18 mesi e ammenda da 500 a 5mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento