menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bar 'ribelli', si valutano sospensioni e revoche delle licenze

Attenzionati in particolar modo due locali, entrambi noti per essere rimasti per molti giorni aperti anche dopo l'orario consentito

Ci si appresta un giro di vite ulteriore sui locali cosiddetti 'ribelli', i cui gestori hanno continuato a tenere aperte le attività a discapito delle norme anticovid dei Dpcm e delle ordinanze locali. In particolare sono due le attività bolognesi -il café Bonaccorsi di via Saragozza e il pub Halloween di via Stalingrado- a essere al centro dell'offensiva delle autorità.

ll Comune di Bologna ha notificato oggi al titolare dell'Halloween, l’avvio del procedimento per la revoca del titolo autorizzativo e divieto di prosecuzione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Le premesse per l’avvio del procedimento ricordano le reiterate violazioni riscontrate dalle forze dell’ordine (19 verbali per il mancato rispetto di Dpcm e ordinanze sindacali relative al contenimento della diffusione del virus Covid-19) e il conseguente decreto del 13 novembre 2020 col quale la Questura ha sospeso le autorizzazioni per 15 giorni.

Poi la Prefettura ha sospeso l’attività per 24 giorni, fino al 5 febbraio 2021, ma il decreto e tutte le ordinanze sono state violate dal pubblico esercizio, tuttora sottoposto a sequestro preventivo dal 19 gennaio 2021.

Di conseguenza il Comune di Bologna ha ritenuto di intervenire con la revoca delle autorizzazioni e il divieto di prosecuzione dell’attività. Entro dieci giorni dall’avvio del procedimento si possono presentare memorie scritte e documenti. Il termine per la conclusione del procedimento è di 30 giorni dalla notifica.

Minacce al giornalista, il gestore del Bonaccorsi: "Sono momenti difficili, ho perso la calma"

Anche il café Bonaccorsi rischia un provvedimento simile, anche se in questo caso si tratta di una sospensione della licenza, e non di una revoca. Sul punto è intervenuto il sindaco Merola in persona.

"Il gestore del Bistrot Bonaccorsi -ricorda il primo cittadino- ha insultato, minacciato e aggredito un giornalista che stava facendo il proprio lavoro. Al non rispetto delle regole si sono aggiunti atteggiamenti violenti che non posso accettare".

Per questo la Polizia Locale "ha inviato -prosegue Merola- al questore la richiesta di sospensione dell’attività ai sensi dell’articolo 100 del Tulps e ha inviato alla Prefettura i verbali notificati nei mesi scorsi mentre altre notizie di reato sono state inviate in Procura. Ugualmente stiamo lavorando -conclude il primo cittadino- per rispondere positivamente alla richiesta del Questore sul ritiro della licenza al gestore del pub Halloween".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento