menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Loiano: cadavere in un dirupo, Vigili del Fuoco a lavoro per ore

E' stato trovato nel torrente "Zena", sul fondo di un dirupo di circa 200 metri, noto come "Pozzo pendente", zona particolarmente impervia

Era scomparso martedì sera così i familiari hanno allertato i Carabinieri che ieri poco intorno alle 14 lo hanno ritrovato cadavere a Quinzano di Loiano.

Sul posto anche diverse squadre dei Vigili del Fuoco, 12 mezzi e 28 uomini, tra cui unità SAF (Speleo Alpino Fluviali), cinofili e TAS (Topografia applicata al Soccorso), personale specializzato per la ricerca di persone scomparse e il soccorso in zone impervie.

L'uomo, un bolognese di 58anni, è stato trovato  nel torrente “Zena”, sul fondo di un dirupo di circa 200 metri, noto come "Pozzo pendente", in una zona particolarmente impervia. Le operazioni di recupero della salma, particolarmente difficoltose, si sono concluse alle 22:30 circa. Sul posto presente personale del 118 e dei Carabinieri della Stazione di Loiano. Per gli inquirenti si tratterebbe di suicidio. 

Ieri un'altra tragedia a San Ruffillo. Il corpo di un uomo di circa 40 anni è stato recuperato sotto il ponte, nel fiume Savena. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona rossa, i negozi che restano aperti

Attualità

8 Marzo: 5 donne "speciali" che hanno fatto la storia di Bologna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento