Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via Mascarella

Commemorazione Lorusso, collettivi cacciano le istituzioni: "Via gli assassini di Francesco"

A 39 anni dalla morte dello studente, Bologna si ferma a ricordare. Alla cerimonia commemorativa i collettivi protestano

Oggi Bologna ricorda Francesco Lorusso, il militante di Lotta Continua ucciso 39 anni fa dai carabinieri durante una manifestazione. La Cerimonia commemorativa si sta svolgendo in via Mascarella, alla presenza di alcuni rappresentanti delle istituzioni cittadine, tra cui l'assessore comunale alla Cultura Conte e la prorettrice dell'università Elena Trombini. 

Tra la folla, anche alcuni militanti del collettivo Hobo, in protesta. Come in passato si scagliano contro i rappresentanti delle istituzioni, cacciandoli e urlando "Qui non ci devono stare. Via gli assassini di Francesco, via i mandanti, che stanno qua a fare le belle facciate delle istituzione". Poi si levano cori: "Francesco è vivo e lotta insieme a noi, le nostre idee non moriranno mai". E ancora: '11 marzo bandiere rosse al vento uccidono un compagno ne nascono altri cento'.

INIZIATIVE PER IL 39° ANNIVERSARIO. Sono varie le iniziative in programma oggi in città, per il 39° anniversario dalla morte di Lorusso. Oltre alla cerimonia commemorativa della mattina in via Mascarella, davanti alla targa in memoria dello studente, nel pomeriggio alle ore 18 in piazza Verdi prenderà il via il corteo "Per Francesco le lotte di oggi" promosso da Social. 
In serata, dalle ore 20 in via Paolo Fabbri 110, avrà luogo la serata "Ancora l'11 marzo, a 39 anni di distanza, ancora di venerdì" presso lo Spazio libero autogestito Vag61. L'iniziativa è cura del Centro di Documentazione dei Movimenti “Francesco Lorusso – Carlo Giuliani”. Il programma della serata: ore 20: inaugurazione della mostra “Le strade di Marzo” (fotografie, riviste e manifesti) e cena sociale; ore 21: video “Marzo ’77”; ore 21,15: reading “11 marzo 77, un bel giorno per cominciare”; ore 21,45: proiezione de “Il sole contro”, il documentario sui morti di Reggio Emilia di Giuliano Bugani, Bebèrt Edizioni e Indyground Film. Saranno presenti gli autori e la proiezione sarà preceduta dalla lettura di un breve estratto da “Marzabotto, Reggio, 2 agosto 1980” di Giuliano Bugani, da parte di Mara Menna. Infine alle ore 23: concerto dei Balotta Continua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MORTE DI LORUSSO. L'11 marzo 1977 un gruppo di studenti contestò l'Assemblea di Comunione e Liberazione, che a loro dire aveva espulso con la forza alcuni giovani di sinistra. Nei disordini seguenti uno studente di 25 anni, Francesco Lorusso, militante di Lotta Continua, venne ucciso in via Mascarella da uno dei numerosi colpi d'arma da fuoco provenienti da via Irnerio, dove erano schierate le forze dell'ordine (un carabiniere confessò poi di aver sparato dopo un assalto al suo mezzo con le molotov, alcuni testimoni riferirono di aver visto sparare verso i manifestanti anche un uomo in borghese). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commemorazione Lorusso, collettivi cacciano le istituzioni: "Via gli assassini di Francesco"

BolognaToday è in caricamento