Cronaca

LUCIO DALLA, No politici ai funerali: era la sua volontà

'I politici presenti al mio funerale? No... che noia.. Ci saranno? Ecco una buona ragione per non morire', così parlava il cantante durante un'intervista in tv

Bologna cantando si prepara ad accogliere, nel pomeriggio di oggi, la salma di Lucio Dalla, morto ieri in Svizzera per un infarto. Fervono i preparativi per le esequie: domani papabile camera ardente in Municipio; funerali quasi sicuramente domenica 4 marzo (giorno del suo 69° compleanno) nella chiesa di San Petronio che affaccia sulla 'sua' Piazza Grande, celebrata nel famosissimo brano, che recita, appunto: "....se non ci sarà più gente come me voglio morire in piazza Grande”.

Lucio Dalla, una vita per la musica

Non ci sono foto disponibili.

Per l'ultimo saluto al cantante si attende una fiumana di gente, visti i numerosissimi fans, concittadini, personaggi noti e istituzioni che in queste ore continuano a inviare messaggi di commozione e solidarietà, intasando social network e media, o andando in 'pellegrinaggio' sotto casa Dalla, al 15 di via D'Azeglio.
Intanto il sindaco Virginio Merola comunica che l'amministrazione locale è al lavoro e assicura di voler organizzare la funzione funebre 'nel rispetto della volontà dei familiari'.

Chissà, pero, il poeta emiliano come avrebbe immaginato il suo addio alla terra? Quale era la sua volontà? Lui non puo' esprimerla oggi, ma lo ha fatto in vita. Come riporta lo stralcio di un'intervista televisiva, durante la quale Dalla arriva a parlare dei suoi funerali. E una cosa ce l'ha ben chiara: 'Nessun politico presente'.
Il cantautore si dice contrario, infatti, alla presenza dei politici ai funerali di Stato, "se non altro per la noia quando li vedi". Poi alla provocazione che gli viene indirizzata dall'intervistatrice - 'Lo sa che ai suoi funerali ci saranno i politici, che diranno che Dalla è stato la colonna sonora della loro vita!?" - lui sibillino risponde: "Ecco una buona ragione per non morire".

Chissà se era davvero questo il suo volere... ma c'è da scommettere che non mancheranno le istituzioni e neppure quelli che "Eh Lucio è stata la mia colonna sonora!". Di sicuro, Lucio, sei stato la colonna sonora di tante persone, comuni. Ciao poeta!

TUTTE LE INFO E LE FOTO:

Ultime ore di vita raccontate da amici e staff

Aneddoti, ricordi e messaggi d'affetto dai 'Vip'

Pellegrinaggio sotto casa: 'Lucio ti piangiamo'

Funerali e lutto cittadino

Continua il 'pellegrinaggio': via D'Azeglio, un cimitero (©TM News Infophoto)

Lucio Dalla, la morte sui media di tutto il mondo

Folla e fiori sotto casa di Lucio Dalla

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LUCIO DALLA, No politici ai funerali: era la sua volontà
BolognaToday è in caricamento