Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Lilith, la commovente storia della lupa salvata dal pastore: ora risponde alle cure

La giovane lupa in fin di vita salvata dal pastore, è in cura oggi al Centro di Monte Adone: "Vedere lei serena e in ripresa fa bene al cuore"

Foto Centro Monte Adone

Ha emozionato tutti la storia della giovane lupa stremata e in fin di vita che i primi di giugno si era rifugiata in un recinto destinato alle pecore sui colli bolognesi. Il pastore, nelle fiabe acerrimo nemico dei lupi, aveva avvertito il Centro di Monte Adone che aveva mandato alcuni esperti a prelevarla.

Lilith ha 2-3 anni, bel pelo, ma era molto magra e disidatrata e i veterinari avevano accertato le sue gravi condizioni: anemia e un’alterazione di alcuni altri parametri ematici, la positività ad una delle principali malattie da zecche. Le radiografie invece, hanno mostrato tre fratture del bacino, molto probabilmente riconducibili ad un investimento da parte di un’automobile. E non solo: anche la presenza di un unico pallino di piombo di piccolo calibro, un chiaro tentativo di bracconaggio.

LE ATTUALI CONDIZIONI. Un prelievo di sangue ha dimostrato che l'anemia "sta davvero rientrando così come gli altri valori che non erano a posto" fanno sapere dal centro  "siamo molto felici perché vedere lei serena e in ripresa fa bene al cuore".
E' tranquilla Lilith e "se accetta la cattività senza stress la ripresa sarà sicuramente migliore". Una telecamera interna alla sua struttura, dimostra che inizia ad interagire con l'ambiente esterno ed è molto incuriosita dal bosco che ha intorno (GUARDA IL VIDEO).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lilith, la commovente storia della lupa salvata dal pastore: ora risponde alle cure

BolognaToday è in caricamento