menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lupi avvistati a Calderara, Fdi: "Non sminuire l'episodio, vanno allontanati"

i consiglieri di opposizione replicano al primo cittadino che nella giornata di ieri aveva confermato gli avvistamenti a Longara

"Siamo fermamente convinti che Calderara non sia l’ambiente giusto per la crescita di questi animali". Fdi così replica al sindaco di Calderara Giampiero Falzone in merito all'avvistamento di alcuni lupi nelle campagna della frazione di Longara, nel fine settimana.

A non andare giù ai consiglieri Marta Evangelisti e Lorenzo Donato, esponenti di Fdi rispettivamente di Città metropolitana e comune, è stata la frase “…la presenza del lupo nelle aree antropizzate sarà probabilmente più frequente e dobbiamo lavorare affinché tale presenza venga considerata un fenomeno naturale di adattamento alla specie..”, riportata nell'appello di Falzone a non intraprendere azioni avventate e a osservare alcune indicazioni per prevenire incontri ravvicinati.

"Condanniamo ogni tipo di iniziativa privata" argomentano i consiglieri "ma chiediamo un intervento immediato dell’organo di Polizia metropolitana, che allontani dalla pianura questi esemplari riportandoli in Appennino". 

Inoltre, scrivono i consiglieri di opposizione "ci appelliamo sempre alla Città metropolitana affinché prenda coscienza della popolazione di lupi e di ibridi che è presente in città e si adoperi affinché si tuteli la figura del lupo e non quella dell’ibrido, che ovviamente non rispecchia gli obiettivi del ripopolamento voluto nel passato e danneggerebbe l’eco-sistema della fauna e la biodiversità creando anche disagi per la comunità”.

Fratelli'D'Italia infatti ipotizza che possa trattarsi non di lupi a sangue puro, ma di ibridi nati dall'incrocio con i cani domestici.

"Il lupo non veniva avvistato nelle campagne bolognesi da almeno 250 anni e solo ora, a seguito del ripopolamento volontario in appennino fatto qualche anno fa, mentre ormai non è più notizia lo scorgere di uno più animali nel bolognese: in molti casi si tratta più che di lupi, di cani selvatici o ibridi" chiosano i consiglieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento