Aggredì una bimba e una turista, catturato lupo: trovati segni di collare

Vivrà a Monte Adone

Verrà trasferito al Centro Tutela Fauna di Monte Adone, nel comune di Sasso Marconi, il lupo di 14 mesi, in ottime condizioni fisiche, 29,5 kg di peso, con evidenti segni di collare. Lì è allestita un'area interamente dedicata al lupo, isolata dal pubblico, dove l'animale avrà la possibilità di interagire con i suoi consimili, in condizioni idonee per la permanenza in cattività di un animale selvatico.

Era sotto osservazione da diverse settimane in località Alimini, nei pressi di Otranto. I segni sul collo sembrano confermare che si tratti di un animale cresciuto in cattività. L'operazione, eseguita alle 22.40 del 14 luglio, è stata condotta dai tecnici del gruppo faunistico del Parco Nazionale della Majella con il supporto dei Carabinieri Forestali e in costante contatto con ISPRA.

Attualmente in corso le analisi presso i laboratori di genetica della sede ISPRA di Ozzano dell'Emilia per capire se si tratta di un lupo o di un ibrido cane - lupo. L'animale tendeva ad avvicinarsi ai turisti, in questa stagione particolarmente numerosi, nonostante l'ordinanza comunale avesse proibito di avvicinarsi e dare da mangiare, molti  avevano preso l'abitudine di cercare il lupo lasciando cibo nelle pinete dell'area, aumentando così il rischio di incidenti. 

A giugno il lupo aveva strappato con un morso il vestito di una bambina e il 10 luglio ferito non gravemente una turista che faceva jogging all'alba. In seguito a questi episodi e registrando l'aumento di condizioni di rischio, Regione Puglia, ISPRA e Ministero Ambiente avevano concordato sulla necessità di operare la cattura, sia per evitare rischi di incidenti e per tutelare l'animale. In attesa dei risultati delle analisi genetiche che potranno chiarire se si tratta di un lupo selvatico o di un ibrido, va ricordato che detenere lupi è proibito dalla legge nazionale e che dare da mangiare agli animali selvatici è sempre sbagliato. (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Coronavirus, i casi del 13 gennaio: calano i contagi a Bologna e in Emilia-Romagna

Torna su
BolognaToday è in caricamento