Mafia Nigeriana, il giudice condanna 14 affiliati Maphite in rito abbreviato, 6 assolti

Accolte pressoché integralmente le richieste avanzate dal Pubblico Ministero Ceroni

Foto archivio

Il Tribunale di Bologna ha emesso una sentenza sul processo a carico dei Maphite, un cult nigeriano, diverso e ulteriore rispetto a quello dei Vikings-arobaga, dei giorni scorsi.

Si tratta delle indagini svolte dalla Direzione Distrettuale di Bologna nel corso degli anni 2017-2019 che avevano permesso di acquisire elementi di prova in ordine alla stabile presenza in territorio emiliano del predetto cult, insediatosi riproponendo le logiche ed i metodi tipici delle associazione di stampo mafioso nostrane, per finalizzazioni illecite e rapporti di forza dimostrati verso le comunità di riferimento.

VIDEO| Scacco alla mafia nigeriana: l'operazione della Polizia

A fronte di quanto emerso venivano emessi decreti fermi (con misure cautelari a seguire) a carico di numerosi soggetti di etnia nigeriana, tra cui, il vertice nazionale dell’associazione stessa.

Esercitata l’azione penale, gli imputati accedevano a rito abbreviato e, in data odierna, il gup, Domenico Panza, ha condannato 14 affiliati in rito abbreviato e ne ha assolti 6.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento