rotate-mobile
Cronaca San Lazzaro di Savena / Via Caselle

Incendio all'istituto Majorana: lavori per riparare i danni, lezioni ancora sospese

Docenti amareggiati "di fronte ad un atto incivile che priva la comunità scolastica del luogo in cui si realizza la sua crescita umana, civile e culturale"

Resta chiuso l'istituto superiore Ettore Majorana di via Caselle a San Lazzaro di Savena, dopo l'incendio che lo ha interessato la scorsa domenica 2 maggio. Danni ingenti sono state riportate alla struttura, nella quale poco prima che diVampasse il rogo si sono introdotti i  ladro, che hanno portato via l'incasso dei distributori di vivande. Da qui subito si era affacciata l'ipotesi che le fiamme potessero essere di natura dolosa.

lavori di bonifica dalla fuliggine non potranno essere ultimati per la fine di questa settimana - avvisa una nota della scuola - come inizialmente si era preventivato, e si è in attesa della comunicazione ufficiale da parte della Città Metropolitana sulla data di riapertura dell’Istituto.
Per la prossima settimana, gli impegni previsti (ricevimento parenti, Consigli di classe e Collegio docenti) saranno riprogrammati in base alla data di riapertura della scuola. Le classi quinte per tutta la prossima settimana svolgeranno le lezioni secondo il proprio orario mattutino presso l’IIS Mattei in Via delle Rimembranze 26.
Per tutte le altre classi gli studenti dovranno consultare giornalmente il registro elettronico in cui i docenti annoteranno il lavoro da svolgere a casa.

L'accaduto ha indotto il dirigente scolastico, Sergio Pagani, ad un'amara riflessione: "Mi ha molto amareggiato - scrive il professore sul sito della scuola - prendere atto della protervia con cui è stata inferta quella che per tutta la comunità di San Lazzaro è una ferita profonda e assolutamente immotivata, tanto più alla fine di quest’anno scolastico in cui il lavoro comune con i docenti e con il personale ATA e la collaborazione proficua con i genitori e gli studenti hanno portato a numerose soddisfazioni e riconoscimenti, non ultimo l’aumento notevole del numero di iscrizioni per il prossimo anno".
Pagani però non getta la spugna: "Sono certo - aggiunge - che quest’atto per quanto violento e sconsiderato non raggiungerà il suo scopo perché non solo non arresterà il cammino del Majorana come istituzione scolastica, ma ci renderà tutti più motivati  nella convinzione comune che solo attraverso l’educazione e l’istruzione passa l’evoluzione di una comunità".

Anche il corpo docente dell’IIS Majorana esprime il loro "profondo dispiacere di fronte ad un atto incivile che priva la comunità scolastica del luogo in cui si realizza la sua crescita umana, civile e culturale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio all'istituto Majorana: lavori per riparare i danni, lezioni ancora sospese

BolognaToday è in caricamento