Esondazione Reno, arrivano altri fondi per i rimborsi danni maltempo

Dal 12 agosto al 30 settembre sarà possibile presentare la domanda, i risarcimenti dovrebbero arrivare entro il 30 novembre

L'Emilia-Romagna aggiunge altre risorse per rimborsare cittadini e imprese danneggiati dal maltempo di febbraio a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna, compresi gli alluvionati del fiume Reno.

Ai tre milioni di euro già stanziati dallo Stato, per gli indennizzi che riguardano abitazioni e aziende, si aggiungono infatti ulteriori 1,5 milioni messi a disposizione dalla Regione per risarcire auto, moto, beni mobili, pertinenze e aree esterne, ovvero per tutto ciò che non viene rimborsato dallo Stato, come condiviso con i Comuni.

Dal 12 agosto al 30 settembre sarà possibile presentare la domanda, i risarcimenti dovrebbero arrivare entro il 30 novembre: interesseranno 389 cittadini e un centinaio di attività economiche. "Lo avevamo detto fin da subito- ricorda il governatore Stefano Bonaccini- non è possibile che le persone o le aziende che hanno subito danni a seguito di fenomeni atmosferici particolarmente intensi abbiano dallo Stato solo rimborsi parziali.

Quindi abbiamo deciso di farci carico di questo problema, mettendo a disposizione risorse della Regione, per venire incontro a tutti coloro che hanno avuto danni. È stato un lavoro intenso, oggi siamo in grado di dire che l'impegno che ci eravamo presi all'indomani degli eventi, lo abbiamo mantenuto". 

 "Ora ci sono certezze nei contributi- aggiunge l'assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo- la Regione rispetta gli impegni assunti e fa la propria parte, sia garantendo risorse aggiuntive sia attuando una scelta di semplificazione. Si sono previste le stesse scadenze per l'accesso ai fondi nazionali e regionali, per tagliare la burocrazia ed evitare duplicazioni a scapito di cittadini e imprese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i cittadini che hanno subito danni all'abitazione principale sarà concesso un contributo fino all'80% del danno subito e fino a un massimo di 5.000 euro. Per auto, moto e altri beni mobili, invece, il massimale sarà di 25.000 euro e il contributo sarà concesso fino al 100%. Per le attività produttive sono previsti primi rimborsi nazionali fino a un massimo di 20.000 euro, ma con le risorse della Regione sara' possibile avere un risarcimento anche per danni a pertinenze e aree esterne. Ogni domanda di indennizzo dovra' essere corredata da una perizia tecnica. (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento