rotate-mobile
Cronaca

Maltempo: proclamato lo stato di crisi in Emilia-Romagna

Intanto proseguono le stime e gli interventi. L'aggiornamento sulla conta dei danni a Bologna e nel resto della regione

La Regione ha proclamato lo stato di crisi dopo il maltempo che ha colpito diverse zone dell’Emilia-Romagna. Il presidente Stefano Bonaccini ha firmato il decreto. 

Dopo i forti temporali e le grandinate di ieri, i fenomeni sono continuati per tutta la notte e "hanno accentuato i problemi - fa sapere la Regione - Una visita prevista per questa mattina da parte del presidente della Regione a Bondeno, nuovamente colpito da fenomeni intensi, è stata rimandata a martedì prossimo, sulla base di una comprensibile richiesta avanzata da parte del sindaco".

In provincia di Bologna, i  comuni interessati dal maltempo (vento, pioggia con rami e alberi caduti e allagamenti) sono stati: Baricella, Molinella, Budrio, Medicina, San Lazzaro, Monzuno. Oltre un centinaio gli interventi dei vigili del fuoco per alberi pericolanti, danni da acqua e rimozioni di coperture pericolanti.

La conta dei danni nel resto della Regione 

Molti interventi da parte dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile sono ancora in corso, fa sapere la Regione e la situazione starebbe lentamente tornando alla normalità. 

Gli eventi più rilevanti che si sono verificati da mercoledì scorso a questa mattina: 

  • Provincia di Ferrara - Quello ferrarese uno dei territori più colpiti tra mercoledì sera (Bondeno e la città di Ferrara) e questa mattina, dove pressoché tutta la provincia, fatta eccezione dei comuni sulla costa, è stata colpita da una pioggia intensa non assorbita dalle caditoie della rete fognaria. Questo ha provocato allagamenti di strade e cantine.

Diversi blackout elettrici che hanno inoltre bloccato gli impianti di sollevamento dell’acqua nelle apposite reti idriche. Tra le località più colpite Cento, Argenta, Vigarano Mainarda, Bondeno e Fiscaglia. A Bondeno, inoltre, sui danni da scoperchiamento si è aggiunta la pioggia che si è infiltrata all’interno degli immobili anche dai tetti.

Sono in corso la rimozione di alberi e rami caduti sulle strade provinciali e comunali, e la messa in sicurezza delle piante pericolanti. Ad oggi sono 16 le persone evacuate dalle proprie abitazioni, 10 a Bondeno e 3 a Vigarano, 3 a Boara.

Ai circa 250 interventi di ieri dei Vigili del fuoco, si aggiungono le 500 chiamate di oggi in corso di soluzione anche con l’ausilio dei volontari. In campo ieri l’altro dodici squadre di Protezione civile (48 volontari), ieri tredici squadre (con 74 volontari) e oggi dodici squadre (72 volontari) di cui 5 squadre provenienti da fuori provincia.

  • Provincia di Modena - I comuni interessati dal maltempo (grandine, vento, pioggia con rami e alberi caduti, scoperchiamenti e allagamenti, caduta segnaletica verticale) sono stati: San Felice sul Panaro, Carpi, Soliera, San Prospero, Medolla, Prignano sulla Secchia, Mirandola, Novi di Modena e Finale Emilia.

In campo ieri e oggi diverse squadre di volontari di Protezione civile, oggi nove. Una quarantina gli interventi dei vigili del fuoco ieri per alberi pericolanti, rimozione tegole e una decina questa mattina.

  • Provincia di Parma - I comuni interessati dal maltempo (grandine, vento, pioggia con rami e alberi caduti, scoperchiamenti e allagamenti) sono stati: Bedonia, Tornolo, Compiano, Bardi, Varsi, Albareto, Bore, Torrile, Fornovo di Taro, Berceto e Parma. In campo ieri sei squadre di volontari di Protezione civile, oggi nove. Ben 22 gli interventi dei vigili del fuoco per alberi pericolanti, danni da acqua e per un tetto di una palestra.
  • Provincia di Reggio Emilia - I comuni interessati dal maltempo (danni da pioggia e allagamenti) sono stati: Montecchio, Gattatico e Sant'Ilario. In campo oggi due squadre di volontari di Protezione civile. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco.
  • Provincia di Forlì-Cesena - I comuni interessati dal maltempo (vento, pioggia con alberi caduti, e allagamenti localizzati) sono stati Forlì, Cesena, Cesenatico, Castrocaro Terme, Dovadola, Bagno di Romagna e Galeata. In campo ieri una squadra di volontari di Protezione civile. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco.
  • Provincia di Rimini  - Particolarmente interessato dal maltempo (vento, pioggia e grandine con alberi e rami caduti nonché sottopassi interdetti nella mattinata per allagamenti localizzati) il comune di Riccione. In campo oggi cinque squadre di volontari di Protezione civile. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco.

Cos'è lo stato di crisi regionale

Quando si verificano o stanno per verificarsi eventi che colpiscono o che minacciano di colpire il territorio regionale e che per natura ed estensione richiedono un’immediata risposta della Regione, il Presidente della Giunta decreta lo stato di crisi regionale determinandone durata ed estensione territoriale, di norma sulla base di una richiesta dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione Civile.
Il presidente della Giunta (o l’Assessore delegato) provvede ad attivare gli interventi necessari al superamento dello stato di crisi e ne assume il coordinamento istituzionale.

Qualora la gravità dell’evento sia tale da richiedere l’intervento dello Stato il Presidente della Giunta
regionale chiede al Governo la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale.
La Regione, tramite l’Agenzia regionale, assicura immediata disponibilità dei mezzi e delle strutture
organizzative regionali e del volontariato e concorre, in raccordo con gli Enti locali e gli organi
statali, al soccorso delle popolazioni colpite e a tutte le attività necessarie a superare l’emergenza.
Nelle aree in cui è stato dichiarato lo stato di crisi e di emergenza la Giunta regionale può stanziare
appositi fondi - anche in anticipazione di finanziamenti statali - per il ripristino di infrastrutture
pubbliche danneggiate o per la concessione di contributi a favore di cittadini o imprese danneggiate
(articolo 9 della Legge regionale n. 1 del 2005).

Maltempo, 120 interventi nel Bolognese. L'Emilia con Liguria e Toscana per lo Stato di calamità

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: proclamato lo stato di crisi in Emilia-Romagna

BolognaToday è in caricamento