Cronaca Castenaso

Maltrattamenti in famiglia: braccialetto elettronico per un 58enne

L'uomo è accusato di aver minacciato e picchiato per anni la moglie, anche davanti al figlio minorenne

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla compagna, con braccialetto elettronico. La misura cautelare è stata eseguita dai carabinieri della stazione bolognese di Castenaso nei confronti di un 58enne italiano, indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.

A denunciare l'uomo è stata sua moglie che ha chiesto aiuto, sentendosi in pericolo. La donna ha raccontato di aver subito negli anni aggressioni verbali e fisiche. In alcuni casi l'uomo le avrebbe stretto le mani attorno al collo, anche di fronte al figlio minorenne che in un'occasione è intervenuto in difesa della madre, riuscendo a fermare l'azione violenta del padre.

Dallo stupro di gruppo in centro, alle violenze sessuali in casa di cura: semestre nero sotto le torri

Tanti episodi di violenza e stalking

Questa vicenda è l'ennesima ai danni di una donna che si consuma a Bologna, che è la seconda città d'Italia per numero di violenze sessuali. Il dato è emerso nell'ultima indagine del Sole 24 Ore sull'indice di criminalità delle città. All'ombra delle torri le violenze sessuali denunciate nel 2023 sono state 219, 15 delle quali ai danni di minori sotto i 14 anni. Erano state rispettivamente 195 e 14 quelle nel 2022 (dati complessivi Qualità della Vita Il Sole 4 Ore). Numerosi anche gli episodi di stalking e maltrattamenti in famiglia registrati nella città metropolitana negli ultimi 12 mesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti in famiglia: braccialetto elettronico per un 58enne
BolognaToday è in caricamento