rotate-mobile
Cronaca

A lezione con figli piccoli, mamme-studentesse fuori dall'aula universitaria: le scuse dell'Ateneo

Il caso è emerso nei giorni scorsi

Prima l'incidente, poi le scuse. E' rientrato il caso all'università di Bologna, dopo che due donne sono state respinte dalle lezioni per il corso di insegnamento Tfa per il sostegno. Secondo i racconti riportati dalla stampa locale il tutor del corso avrebbe intimato alle corsiste neo mamme di abbandonare l'aula perché la presenza dei neonati non era coperta dall'assicurazione. Gli animi si sarebbero poi scaldati e lo scontro udito da tutti i presenti, circa 200 persone. Infine le due mamme-studentesse avrebbero assistito alla lezione fuori dall'aula.

Il tutto poi è rimbalzato sui gruppi web dedicati al corso, con una lettera controfirmata da diversi corsisti, indignati per l'accaduto, e spedita all'università e agli assessori pari opportunità di Regione e Comune. In seguito sono arrivate le scuse dell'Ateneo. Si sarebbe trattato di un disguido con un il tutor dell'aula, con la precisazione che in realtà da quest'anno le neo mamme possono regolarmente frequentare le lezioni dell'università con i propri bambini appena nati, o in alternativa assistiti in una aula dedicata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A lezione con figli piccoli, mamme-studentesse fuori dall'aula universitaria: le scuse dell'Ateneo

BolognaToday è in caricamento