Si masturbava davanti ai bambini, il sindaco: "L'auspicio è una pena esemplare"

A Calderara l'arresto ma anche a Pieve di Cento erano arrivate segnalazioni. Il primo cittadino Sergio Maccagnani: ""Grazie ai Carabinieri del nostro territorio per aver arrestato questo soggetto"

Ammanettato poprio dopo essersi calato i pantaloni davanti ai bambini in ricreazione: "Grazie ai Carabinieri del nostro territorio per aver arrestato questo soggetto. Anche a Pieve di Cento erano arrivate segnalazioni. Ora l'auspicio e' che sia garantita una pena esemplare a questo soggetto per un reato che reputo gravissimo".

A scriverlo, commentando su Facebook l'arresto del 44enne che per mesi "si e' reso responsabile di esibizioni di carattere sessuale" davanti ad alcune scuole e in giardini pubblici della provincia di Bologna, e' il sindaco di Pieve di Cento, Sergio Maccagnani.

L'uomo, incensurato e senza famiglia, e' stato colto in flagrante, ieri pomeriggio, a Calderara di Reno, e arrestato dagli agenti del commissariato di Polizia di San Giovanni in Persiceto e dai Carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia persicetana per corruzione di minore. Tra i comuni in cui aveva 'colpito', pero', c'e' anche Pieve di Cento, assieme a San Giovanni in Persiceto, Baricella e Calderara

(Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

Torna su
BolognaToday è in caricamento