Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Re Enzo

Pellicce insanguinate a Piazza Re Enzo, Animalisti Italiani: 'Massacro di animali innocenti'

Una quindicina di attivisti con cartelli e bandiere: alcuni indossavano vere pellicce insanguinate e maschere di morte

L'associazione ANIMALISTI ITALIANI ha organizzato ieri una manifestazione mirata a sensibilizzare la popolazione sullo sfruttamento degli animali per produrre pellicce.

Una quindicina di attivisti si è radunato con cartelli e bandiere distribuendo volantini: alcuni indossavano vere pellicce, fintamente insanguinate, e maschere di morte, cioè il legame tra la produzione di questo capo di abbigliamento ed il necessario massacro di animali innocenti.

"Ogni anno l'industria della pellicceria uccide oltre 50 milioni di animali, come visoni, lontre, castori, conigli, ermellini, volpi, zibellini e scoiattoli. A questi si aggiungono milioni di conigli per i quali non esistono cifre attendibili" spiega il portavoce Sandro Bianchi. "Oltre 300mila foche l'anno e diversi milioni di animali selvatici catturati in natura completano il sacrificio ad una moda cruenta. La vita di questi animali, nati e cresciuti nella anguste gabbie di rete metallica, è un susseguirsi di privazioni che negano le loro naturali esigenze etologiche. Soffrono di numerosi problemi fisici e comportamentali indotti dalla cattività. Dopo questi patimenti arriva una morte crudele, con metodi come la rottura del collo, l'elettrocuzione anale o la gassificazione, metodi pensati per non rovinare il prezioso manto, non certo per evitare il loro dolore".

"Abbiamo voluto mostrare un visone intero per dare l'idea di quanti di questi piccoli animali debbano essere uccisi per ricavare un normale cappotto di pelliccia: 12-15 linci, 15-20 volpi, 60-80 visoni, 27-30 procioni, 60-100 scoiattoli" e conclude con un appello: "ognuno con le sue scelte consapevoli può evitare grandi sofferenze agli animali. Indossando capi senza pelle e pelliccia si aiuta a costruire un mondo migliore per tanti esseri viventi: scegliamo una moda che non uccide"

La manifestazione è proseguita con un breve corteo nella zona "T" .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pellicce insanguinate a Piazza Re Enzo, Animalisti Italiani: 'Massacro di animali innocenti'

BolognaToday è in caricamento