rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024

I sindacati si mobilitano vs la manovra, mattina di protesta in piazza dell'Unità

"Una manovra di Governo inadeguata" questa la motivazione che ha spinto Cgil, Cisl e Uil a darsi appuntamento in piazza e chiedere "interventi più incisivi nella legge di bilancio a contrasto delle diseguaglianze sociali, economiche e geografiche"

Mobilitazione sindacale unitaria in piazza dell'Unità stamane per denunciare "una manovra di Governo inadeguata" e chiedere al premier Mario Draghi "interventi più incisivi nella legge di bilancio a contrasto delle diseguaglianze sociali, economiche e geografiche".  

In una nota congiunta Ggil, Cisl e Uil l'affondo sulla manovra in discussione in questi giorni: “Dopo anni di sacrifici si poteva sfruttare questa manovra per ridurre le disuguaglianze sociali, di reddito, di genere, generazionali e territoriali. Invece - rimarca Giove - i soldi pubblici verranno impiegati per ampliare le distanze e le ingiustizie. A partire dalla riforma fiscale, che si rivolge al maschio adulto e bianco e va contro i giovani e le donne che hanno i redditi mediamente più bassi. Mentre non sappiamo che fine abbia fatto il decreto sulle delocalizzazioni, che serve a mettere un freno all’idea predatoria di alcune imprese, vedi il caso Saga di Gaggio Montano” 

 La  proposta dei sindacati si riassume nel pensionamento a 62 anni  o con 41 anni di contributi accumulati. E sul fronte della spesa pubblica  una maggiore ripartizione delle risorse centro periferia, al fine di non  trovarci nel 2022 con tagli di posti letto e a un aumento della tassazione locale. “Se non dovessero arrivare risposte -avvisano i sindacati - metteremo in campo tutte le iniziative che il sindacato conosce”.

Cgil, Cisl e Uil in piazza a Bologna vs il Governo Draghi

Malumori anche vs l’amministrazione locale per il divieto di manifestazioni in centro

La protesta contro il Governo porta con sé malumori anche verso l'amministrazione comunale. Cgil e la Uil,  le più severe,  bocciano la scelta del sindaco Lepore di vietare le vie del centro alle manifestazioni. "Il sindaco dice che il diritto di manifestare è comunque garantito?  -aveva lamentato ieri il segretario regionale Cgil Luigi Giove in conferenza stampa -  Noi avevamo una piazza autorizzata, transennata, con posti a sedere, con obbligo di mascherina e di Green Pass, col distanziamento. Quella piazza ci è stata negata, e sul fatto che questo sia garantire il diritto di manifestare ho molte perplessità".

E piazza dell'Unità? Continua il numero uno Cgil: "Stare più assembrati in piazza dell'Unità risponde all'emergenza sanitaria? O forse i commercianti di piazza dell'Unità contano meno di quelli del centro? Nella 'città più progressista d'Italia' -è ancora una stoccata per Lepore- mi lascia dubbi".

"In Bolognina il Covid è meno pericoloso?", l'affondo vs l'ordinanza che vieta le piazze ai manifestanti 

 (Immagini dalla protesta @Noemi di Leonardo)

Video popolari

I sindacati si mobilitano vs la manovra, mattina di protesta in piazza dell'Unità

BolognaToday è in caricamento