Finti manifesti elettorali su Salvini e di Maio in città: 'Terroni votatemi'

Affissi sulle bacheche destinate ai manifesti elettorali per le prossime elezioni. Indaga la Digos

Foto Cathy La Torre

Sono comparsi in varie zone della città questa mattina e sono stati affissi proprio sulle bacheche destinate ai manifesti elettorali per le elezioni del 26 maggio, peccato che siano falsi. 

Da Matteo Salvini con il dito puntato "Terroni votatemi" e "Più armi nelle scuole" a "Onesti quando ci pare" con la foto del leader 5 Stelle Luigi Di Maio. Delle indagini si occupa la Digos.

La firma è di "#castigat". Potrebbe ricordare la locuzione latina "castigat ridendo mores", ovvero "corregge i costumi ridendo"?

Il sottosegretario ai Beni culturali, Lucia Borgonzoni, lo definisce "l'ultimo atto antidemocratico ai danni della Lega e di Salvini, che si inserisce in una lunga scia di gesti che contraddistinguono da anni alcune aree antagoniste e non solo, che ruotano attorno al territorio bolognese", azioni "ingiustificabili da condannare senza se e senza ma, e mi aspetto che tutte le forze politiche prendano le distanze". Secondo la leghista, i contestatori "sono così a corto di idee e argomenti che per colpire la Lega e il programma di buonsenso di Salvini devono ricorrere a manifesti falsi e diffamatori". Un gesto, afferma, "ignobile e vile, che rappresenta una palese violazione della normativa in materia elettorale e dimostra la pochezza di chi lo fa". Ora, conclude "confido nel lavoro delle autorità per l'identificazione degli autori. Se pensano di intimidirci o fermarci, si sbagliano di grosso".

La capogruppo del Carroccio a Palazzo D'Accursio, Francesca Scarano, assicura che "quanto prima saranno rimosse le affissioni abusive e gravemente offensive contro Salvini, effettuate da un gruppo ben identificabile, '#castigat" e che si sa valutando un esposto in Procura, aggiungendo che "in un clima di estrema pochezza e bassezza, con avversari politici pieni di livore e spregio delle regole, il minimo che devono fare i governanti della città è denunciare e contrastare questi atti dannosi per la democrazia. Spero- conclude- che a differenza di ieri, quando neanche una parola si è spesa a difesa delle Forze dell'ordine attaccate da un migliaio di facinorosi, oggi si difenda la legalità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento