Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Minacce a Manuel Poletti: le indagini portano a un pensionato di 65 anni

Gli inquirenti fanno sapere che il profilo Facebook usato per pubblicare i post minatori e diffamatori è effettivamente in uso all'uomo

Foto FB

Sarebbe un 65enne di Milano l'autore delle minacce via Facebook a Manuel Poletti, figlio del ministro del Lavoro Giuliano.

I Carabinieri hanno perquisito l'abitazione del pensionato che ora è indagato per minacce e diffamazione. Gli inquirenti fanno sapere che il profilo Facebook usato per pubblicare i post minatori e diffamatori è effettivamente in uso all'uomo, così "sono stati sequestrati tutti i dispositivi informatici rinvenuti nell'abitazione" che verranno esaminati dalla sezione informatica delll'Arma di Milano.

Qualche giorno fa, dopo le minacce sui social, gli era stata recapitata una busta con tre proiettili calibro 9 accompaganta dalla scritta: "Ti ammazziamo, guardati le spalle", così era stato disposto un servizio di vigilanza, poi rafforzato.

Manuel Poletti è finito al centro delle polemiche poichè il settimanale 'Setteserequi' da lui diretto avrebbe ricevuto in 500mila euro di contributi pubblici in tre anni e dopo le dichiarazioni del Ministro, poi corrette tra le scuse, sui giovani costretti ad emigrare per lavorare: "Alcuni è meglio non averli tra i piedi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a Manuel Poletti: le indagini portano a un pensionato di 65 anni

BolognaToday è in caricamento