Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Demolizione Palazzina Marconi: "La storia non si sotterra con un centro commerciale"

Insorge il Movimento Nazionale Cristiano-Liberale e Italia Garantista contro la demolizione del centro trasmissioni “Guglielmo Marconi”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday
Il Movimento Nazionale Cristiano-Liberale ed Italia Garantista hanno indirizzato un'istanza al sindaco di Budrio (BO), Giulio Pierini, per protestare contro la demolizione del centro trasmissioni "Guglielmo Marconi" al fine di far posto ad un centro commerciale ed ad un polo agricolo.
 
Premettiamo che la struttura fu completata nel 1936, fortemente voluta da Guglielmo Marconi ed a lui intitolata per onorarne la memoria.
 
Sinceramente non comprendiamo come possa essere eseguita la demolizione di un simile struttura, ad evidente carattere storico-culturale, semplicemente per dare vita ad un centro commerciale.
L'area circostante, oltre tutto, consentirebbe di impiantare tale centro commerciale altrove evitando la demolizione della struttura.
 
Desideriamo sottolineare che l'edificio storico di cui trattasi costituisce indiscutibilmente bene storico culturale di grande rilievo e potrebbe divenire sede di un museo dedicato a Guglielmo Marconi ed all'invenzione della radio. Siamo certi che questo porterebbe indiscutibilmete ulteriore lustro alla città di Budrio.
 
Vogliamo ricordare che all'ultimo momento, la cerimonia di inaugurazione del centro fu rinviata per consiglio dei medici di Marconi il quale, già gravemente minato nel fisico, affidò al Marchese Luigi Solari, suo fedele collaboratore, queste parole nell'imminenza dell'inaugurazione: «Parlare a Bologna non è per me lo stesso che parlare a Londra o a New York: colà posso parlare sotto la guida della mente: a Bologna potrei parlare solo con la guida del cuore».
 
Noi del Movimento Nazionale Cristiano-Liberale ed Italia Garantista siamo contrari a tale scempio per far posto all'ennesimo centro commerciale. Siamo fermamente convinti che debba essere evitata la demolizione del centro trasmissioni "Guglielmo Marconi" perchè tale struttura rappresenta indiscutibilmente un pezzo di storia che appartiene a tutti gli Italiani e come tale deve essere preservata per le generazioni future.
 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizione Palazzina Marconi: "La storia non si sotterra con un centro commerciale"

BolognaToday è in caricamento