Matteo Piantedosi nuovo prefetto di Roma: era stato anche a Bologna

Nel 2018 aveva lasciato il palazzo del governo sotto le Torri per il posto da Capo di gabinetto al Viminale di Matteo Salvini

Dal Viminale a Palazzo Valentini. Matteo Piantedosi, 57 anni, originario di Avellino, già capo di gabinetto del ministero dell'Interno sotto Lamorgese, è stato nominato nuovo prefetto della Capitale.

Un solo chilometro e mezzo di strada tra le sedi di due poltrone di grande responsabilità e tra incarichi molto diversi. Per un anno, dal 2017 al 2018 fu anche prefetto di Bologna, prima di partire alla volta del Viminale, allora sotto la regia di Matteo Salvini. Ma non è l'unico legame che Piantedosi ha avuto con le Torri.

Laureato in Giurisprudenza e abilitato all'esercizio della professione forense, Piantedosi è entrato nell'amministrazione civile dell'Interno nell'aprile 1989 e assegnato alla prefettura di Bologna nella quale, dopo diversi incarichi, per otto anni ha svolto il ruolo di capo di gabinetto.

Nel febbraio 2007 è stato nominato viceprefetto vicario nella stessa prefettura fino al 2009, quando è stato chiamato al ministero dell'Interno a dirigere l'Ufficio Relazioni Parlamentari presso l'Ufficio Affari legislativi e Relazioni parlamentari.

Nel 2011 gli è stato affidato l'incarico di capo gabinetto del capo dipartimento per le Politiche del personale dell'Amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie.

Nominato prefetto il 3 agosto 2011, è stato destinato a Lodi. Dal gennaio 2012 è stato nominato vice capo di gabinetto del ministro dell'Interno e, dal giugno 2012, vice capo di gabinetto vicario.

Il Consiglio dei ministri, il 16 novembre 2012, lo ha nominato vice direttore generale della Pubblica Sicurezza per l'attività di coordinamento e pianificazione delle Forze di Polizia.

Dall'aprile 2014 fino al maggio 2017 è stato inoltre Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale 'Sicurezza per lo Sviluppo-Obiettivo Convergenza 2007/2013', del Programma Operativo Nazionale 'Legalità 2014/2020' e del Programma Operativo Complementare per la Programmazione 2014/2020, e anche Autorità Responsabile del 'Fondo Europeo per le Frontiere Esterne 2007/2013' e del 'Fondo Sicurezza Interna 2014/2020'.

Piantedosi ha presieduto la Commissione Consultiva per l'attuazione del servizio del Numero Unico di emergenza Europeo secondo il modello della Centrale Unica di Risposta nel territorio nazionale. Dal 15 maggio 2017 è stato nominato prefetto di Bologna. L'11 giugno 2018 è stato nominato capo di Gabinetto del Viminale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento