Sanità, in Emilia-Romagna due bandi per medici di base: 173 posti

Si tratta del corso di formazione in medicina generale 2020-2023. Due canali di ingresso: 95 con concorso e borse di studio e 78 con inserimento diretto senza borsa di studio

Più medici di famiglia in Emilia-Romagna. La Giunta Bonaccini ha approvato due nuovi bandi regionali per il corso di formazione in medicina generale 2020-2023 per 173 posti. Due i canali di ingresso: tramite concorso, con 95 borse di studio coperte da risorse statali; tramite l'inserimento diretto in una graduatoria riservata (ex decreto Calabria), con 78 posti disponibili ma senza borsa di studio.

Per entrambi i bandi, i medici interessati avranno 30 giorni di tempo per presentare la domanda, solo in via telematica, a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, prevista entro ottobre.

Ad oggi in Emilia-Romagna i medici di medicina generale sono in tutto 2.901: 747 in Romagna; 573 a Bologna; 468 a Modena; 310 a Reggio Emilia; 280 a Parma; 245 a Ferrara; 184 a Piacenza; 94 a Imola.

"La nostra Regione - sottolinea l'assessore alla Sanità, Raffaele Donini - è impegnata da tempo a sostenere la necessità di aumentare i posti disponibili per la formazione di nuovi medici da inserire nella sanità pubblica, tanto che oltre ai contributi del Fondo sanitario nazionale, ha investito risorse aggiuntive per incrementare stabilmente il numero di borse di studio per la frequenza del corso di formazione specifica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questi nuovi bandi, afferma Donini, "salgono a 173 i giovani medici formati nel prossimo triennio. Un'opportunità importante, che consente di dare una risposta significativa al tema della carenza e del ricambio generazionale dei medici, a cominciare proprio da quelli di medicina generale, che svolgono un ruolo strategico a servizio dei bisogni di salute dei cittadini. Continuiamo dunque ad investire nella risorsa più preziosa della nostra sanità: le persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento