Cronaca

Medici di base no-vax sospesi: "Chi fa una scelta egoista non esercita più. Il tempo per un ravvedimento c'è"

INTERVISTA. Vittorio Lodi, Coordinatore della Commissione Vaccini dell’Ordine dei Medici di Bologna: "E' Ausl a seguire tutto il processo, ma noi collaboriamo. Le sospensioni determinano l'azzeramento dello stipendio e lo stop è imposto anche nella libera professione"

Due medici di base sospesi perchè non vaccinati, mentre il dato esteso su tutta la categoria degli operatori sanitari ne conta una cinquantina nell'area della Città Metropolitana. Cosa significa questa interruzione cautelativa per un medico di famiglia? Quali le motivazioni che con le quali si tenta di giustificare questa presa di posizione? I pazienti dei medici sotto provvedimento resteranno senza dottore? A rispondere a tutti questi interrogativi il dottor Vittorio Lodi, Coordinatore della Commissione Vaccini dell’Ordine dei Medici di Bologna: "Tutto questo processo è guidato da Ausl, che fa i controlli del caso e alla fine comunica all'interessato l'esito. Non si passa dalla commissione dell'Ordine dei Medici, che ha la sola funzione di trasmissione dell'atto". 

"Un medico che non rispetta l’obbligo vaccinale imposto dalla legge 76 (28 maggio 2021) e che viene sospeso (fino al 31 dicempre per il momento e poi siamo in attesa di capire se ci sarà una proroga) deve interrompere sia l'attività da dipendente che l'eventuale attività di libera professione con sospensione anche della retribuzione. Dalla notifica di solito passa qualche giorno (circa una settimana) e questo tempo serve sia a maturare un eventuale ravvedimento che per sostituirlo e non lasciare i suoi pazienti senza medico di base". Spiega ancora Lodi. 

"Naturalmente prima che scatti la sospensione vengono fatte tutte le verifiche del caso, compresa quella su un vaccino che potrebbe essere stato fatto sì, ma fuori regione e quindi non rintracciabile nell'immediato. Noi, come Ordine dei Medici, stiamo collaborando con il dipertimento proprio per supportare tali incroci di informazione". 

Un appello ai suoi colleghi no-vax? "Ormai lo sappiamo, i vaccini sono efficaci e sicuri, hanno portat al crollo delle malattie fatta eccezione per qualche infezione da contatto familiare e abbiamo riscontrato ottime risposte anche rispetto alla variante delta. Ai colleghi dico di non fare una scelta di egoismo, ma di pensare come pensa un medico". 

Vaccino Obbligatorio? "Convincere più che obbligare"

Covid-19: l'ultimo bollettino con i dati dell'Emilia-Romagna e di Bologna 

No-green pass, dopo i mille manifestanti in Piazza Maggiore parte la raccolta firme 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici di base no-vax sospesi: "Chi fa una scelta egoista non esercita più. Il tempo per un ravvedimento c'è"

BolognaToday è in caricamento