Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Visite private parallele in strutture Ausl Imola, tre medici condannati

Riconosciuti anche risarcimenti alla sanità imolese e regionale. I legali annunciano appello

Prestazioni di natura privatistica all'interno delle strutture pubbliche della sanità imolese, ma contemporaneamente stipendiato dall'Ausl. Per questo un noto medico della sanità imolese è stato condannato dal Tribunale di Bologna. Condanne per altri due professionisti in camice bianco: le accuse a vario titolo sono di truffa, falso, abuso d'ufficio e peculato.

Con loro risultavano indagati altri quattro professionisti, di cui due assolti e altri due con reato prescritto. Riconosciute anche provvisionali di risarcimento per le parti civili, Ausl Imola e Regione, di 90mila e 40 mila euro. Alcuni legali della difesa hanno annunciato appello. Secondo l'accusa sarebbe stata in essere per anni una attività di refertazione esami privatistici parallela, usufruendo di strumenti e personale della sanità pubblica, mentre veniva corrisposta l'indennità anche per il servizio pubblico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite private parallele in strutture Ausl Imola, tre medici condannati

BolognaToday è in caricamento