Cronaca Medicina

Medicina: polizza conveniente sul web, ma è una truffa

Indagati in tre per un raggiro compiuto ai danni di un 69enne: è successo a Medicina

I Carabinieri della Tenenza di Medicina hanno fatto emergere una truffa informatica, perpetrata ai danni di un residente, e hanno denunciato tre persone. Secondo quanto ricostruito la vittima, un 69enne, era alla ricerca sul web di una polizza assicurativa per auto. Il signore si è poi imbattuto in un broker che gli aveva inviato un preventivo talmente conveniente che il contraente, sapendo di trovarsi di fronte a un’offerta unica, aveva accettato facendo un bonifico bancario di 350 euro in favore dell’intermediario.

Soddisfatto della trattativa che gli aveva consentito di risparmiare alcune centinaia di euro, il 69enne era rimasto ad attendere la polizza. Dopo alcuni giorni, però l’anziano automobilista, non vedendosi recapitare alcun documento e sospettando di essere caduto nella trappola di un truffatore, si era rivolto ai Carabinieri per chiedere aiuto.

I Carabinieri della Tenenza di Medicina, che sono anche specializzati nelle indagini di frodi informatiche, phishing, hacking etc., hanno scoperto che lo stratagemma era stato architettato (per il 69enne e altri automobilisti italiani) da tre persone, tutte originarie del napoletano, che sono state denunciate per truffa aggravata e riciclaggio di denaro continuato in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina: polizza conveniente sul web, ma è una truffa

BolognaToday è in caricamento