menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine: Angsa BO

Immagine: Angsa BO

Medico morto in vacanza, il ricordo: 'Grave perdita, aveva capito difficoltà autismo adulto'

L'associazione dei familiari dei soggetti autistici ricorda il dirigente del Malpighi scomparso in settimana

Lavorava come dirigente dell'area degenza del servizio psichiatrico diagnosi e cura dell'ospedale Sant'Orsola-Malpighi Paolo Testa, medico 59enne ritrovato morto in una casa vacanze mentre era in villeggiatura nelle Antille francesi. 

Quasi certe le cause naturali della morte per Testa, che lascia una moglie e quattro figli. Proprio loro, in soggiorno con Testa al momento della tragedia, hanno soccorso il 59enne, con tutta probabilità morto cadendo dentro la piscina della casa dopo aver avuto un malore.

L'associazione Angsa Bologna, che tutela i familiari dei soggetti autistici dedica a Testa il proprio ricordo: "Aveva accettato il dialogo con la nostra associazione ed aveva capito la specificità dell'autismo, che permane anche dopo il compimento della maggiore età -si legge in una nota dell'associazione, presieduta da Marialba Corona- da qualche mese il dottor Testa aveva cercato, insieme alla Casa del giardiniere dedicata ai minori, di costruire una risposta adeguata all'autismo degli adulti, in linea con le terapie validate che nel mondo evoluto vengono praticate. La sua prematura scomparsa costituisce una grave perdita per le persone adulte con autismo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento