Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Meningite: neonata in fin di vita dimessa dal Maggiore, i genitori pronti a denunciare

Poche le speranze di salvare la bimba di poco più di mese ricoverata in terapia intensiva: inizialmente trasportata al pronto soccorso pediatrico del Maggiore era stata dimessa con una dignosi di influenza

Sarebbero poche le speranze di una bimba di poco più di mese ricoverata in terapia intensiva all'ospedale Sant'Orsola per una meningite. La neonata, inizialmente trasportata al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Maggiore era stata dimessa con una diagnosi di influenza, ma i genitori vogliono sporgere denuncia.

"Non vi era alcun segno che facesse sospettare una patologia così grave come quella resasi evidente in tempi successivi", scrive in una nota l'Ausl Bologna "è giunta al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Maggiore il 16 febbraio, alle ore 7.52. E' stata presa in carico alle 8,09 dal medico di guardia. I parametri clinici al triage erano tutti nella norma, la temperatura rilevata 37,5 gradi". Un quadro clinico, dunque, che "presentava caratteristiche del tutto analoghe ad un banale episodio febbrile di natura gastroenterica o respiratoria - e aggiunge - il quadro di esordio di un episodio di meningite può essere, infatti, assai insidioso proprio per la impossibilità di distinguerlo da patologie banali e benigne".

A giugno scorso, una ragazzina era morta di meningite al Maggiore. La vittima una 13enne di Crevalcore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite: neonata in fin di vita dimessa dal Maggiore, i genitori pronti a denunciare

BolognaToday è in caricamento