menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contagi tra i giovani, Merola valuta stretta sulla movida: "Chi fa come gli pare, sbaglia città"

"Dove si determinano migliaia di assembramenti ci vogliono battaglioni di polizia per intervenire, quindi dobbiamo trovare una strategia preventiva che li eviti"

"Chi fa come gli pare, sbaglia città". Il sindaco di Bologna non esclude una stretta sui luoghi della movida, dopo la scoperta di un focolaio a una festa organizzata in zona universitaria tra gli studenti dell'Ersmus. Questa mattina in Città Metropolitana il primo cittadino ha annunciato "interventi puntuali" sui locali, ma "anche le feste cosiddette private creano gli stessi problemi".  La valutazione sarà fatta insieme al Prefetto: "Se necessario dare un altro segnale sicuramente lo daremo.

"Le chiusure dei locali parlano chiaro, a proposito di libertà responsabile". Il sindaco fa riferimento al bar di via Bibiena, che ha dovrà abbassare le serrande in anticipo per 6 mesi: "Dove si determinano migliaia di assembramenti ci vogliono battaglioni di polizia per intervenire, quindi dobbiamo trovare una strategia preventiva che li eviti". "Assembrarsi - dice Merola - è la peggiore cosa da fare, questa non è libertà, è menefreghismo. Rifaremo il punto anche con il prefetto e le forze dell'ordine perchè ci sia da questo punto di vista la necessaria attenzione".

Merola esclude l'obbligo di mascherina sotto i portici, come richiesto nei giorni scorsi in Consiglio comunale, mentre "dobbiamo capire che in alcune zone della città questi assembramenti in particolare nei weekend non sono il ritorno alla normalità, sono l'esatto contrario". A gennaio, sottolinea ancora il primo cittadino di Bologna, "potremmo avere il vaccino, l'ultimo miglio però è decisivo, sarebbe fallimentare in questo momento tornare ad ipotesi di chiusure. Dobbiamo insistere in particolare con i giovani per far comprendere che è vero che sono meno esposti ma il problema è che trasmettono agli altri. Per questo faccio un appello, al quale se necessario seguiranno ulteriori provvedimenti perchè non si vanifichi il grosso lavoro che abbiamo fatto fino ad oggi". (dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tortelli di Canevale: la ricetta dello chef Stefano Barbato

social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento