Coronavirus, messe feriali senza fedeli fino al 7 marzo

La decisione dei vescovi dell'Emilia-Romagna insieme con quelli della Lombardia e della provincia ecclesiastica veneta

Chiese aperte per le preghiere, ma messe senza fedeli. Almeno fino al 7 marzo. È la disposizione presa dalla Conferenza Episcopale dell’Emilia-Romagna, tenuti in considerazione sia la comunicazione odierna della Cei sia il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri sull'emergenza coronavirus.

La Cei dell'Emilia-Romagna, guidata dal cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, afferma: "A differenza di quanto precedentemente disposto chiediamo ai sacerdoti, alla luce della delicata situazione sanitaria e delle richieste delle autorità competenti, di celebrare le messe feriali senza la partecipazione dei fedeli sino a sabato. Altre indicazioni saranno date entro venerdì 6 marzo, alla luce di ulteriori sviluppi e delle decisioni delle istituzioni".

"Le chiese continuino a restare aperte, nel rispetto delle norme del decreto, per la preghiera - continuano i vescovi - consapevoli della sofferenza e del disagio arrecato dalla situazione, in ordine ai nostri oratori e circoli sono sospese fino all’8 marzo compreso tutte le attività formative, aggregative e sportive. È disposta la chiusura degli spazi aperti al pubblico. Fino a domenica 8 marzo compresa, le iniziative e gli incontri presso altri ambienti parrocchiali, restano sospesi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le disposizioni già in vigore 

Si tolga l’acqua benedetta dalle acquasantiere; per i funerali è consentita la celebrazione delle esequie senza Messa, con i soli familiari; sono sospese le veglie funebri; si propone di celebrare SS. Messe di suffragio solo al termine di questa fase critica; sono sospese le visite alle famiglie per le benedizioni pasquali; sono consentite le consuete visite ai malati e l’Unzione degli infermi; gli incontri di catechismo e del dopo-scuola riprenderanno alla riapertura delle attività scolastiche; sono sospese feste e sagre parrocchiali; i Centri d’ascolto e i servizi della Caritas diocesane e parrocchiali svolgeranno la propria attività in accordo con le rispettive diocesi e secondo le indicazioni delle competenti autorità territoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Dove mangiare pesce a Bologna: 4 imperdibili ristoranti

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento