menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Vota per me': sui muri di via Irnerio le storie dei migranti

A pochi giorni dalle elezioni CHEAP rinnova la collaborazione con il fotografo Gianluca Vassallo. #VOTAperME è un progetto di Guerrilla Art e i poster sono affissi sulle bacheche di CHEAP

Rahaman, Iqbal, Mamhut, Michael, Anayet, Abubakar, Viltus, Jasvir, Ali. Sono i nomi dei migranti che compaiono sui ritratti del fotografo Gianluca Vassallo, stampati e affissi sulle bacheche di Cheap in via Irnerio.

La nuova installazione di poster riguarda il progetto #VOTAperME, un progetto che attraverso le facce e le storie dei migranti mira a riportare al centro del dibattito pubblico i fenomeni migratori e la complessità della vita di ogni migrante.

Cosi, tramite la propaganda elettorale, usando gli spazi disertati dai partiti, i tabelloni diventano il mezzo per raccontare queste storie e si fanno metafore.

'Metafora del lavoro di raccolta nei campi, del lavoro operaio, delle minuterie vendute agli angoli - sì legge nella descrizione del progetto - dell’assistenza agli anziani, metafora della fame di futuro, della capacita? di rinuncia per un fine piu? altro, metafora della memoria dell’oppressione individuale e collettiva, del desiderio di comunita?, metafora, insomma, di tutti quei luoghi di produttivi e di senso che l’Italia, mia e vostra, la stessa che urla alla crisi economica e morale, ha deciso di disertare e ai quali, i nuovi arrivati, hanno garantito continuita?, spesso a condizioni salariali e umane che nessuno di noi accetterebbe per se stesso.

Un’Italia che non solo ha dimenticato la sua storia di migrazione, calpesta la costituzione, si nega la gioia della pluralita? culturale ma che, assai piu? colpevolmente, pur schiacciando gli ultimi pretende anche di averne paura'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento