menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frasi Salvini su sentenze giudici 'pro-migranti', Amato: 'Pregiudizi? Se non piace decisione, si impugni'

Il procuratore Capo di Bologna commenta così a margine di una conferenza stampa dove si illustrano i dettagli di una operazione che ha portato in carcere due presunti terroristi

"Penso che il magistrato, tendenzialmente, non possa essere tacciato di avere pregiudizi, e penso che le decisioni, come facciamo noi,  se non le condividiamo, si impugnano". Questo il commento del procuratore capo di Bologna, Giuseppe Amato, su quanto annunciato ieri dal ministero dell'Interno, che ha fatto sapere di voler non solo impugnare le sentenze con cui i Tribunali di Bologna e Firenze hanno disposto l'iscrizione anagrafica di alcuni richiedenti asilo, ma anche di essere intenzionato a "rivolgersi all'Avvocatura dello Stato per valutare se i magistrati che hanno emesso le sentenze avrebbero dovuto astenersi", per aver assunto "posizioni in contrasto con le politiche del Governo in materia di sicurezza, accoglienza e difesa dei confini".

In sostanza, dal dicastero guidato da Matteo Salvini si ipotizza che la giudice bolognese Matilde Betti e la sua collega fiorentina Luciana Breggia non siano imparziali sui temi legati all'immigrazione, ma Amato, parlando con i cronisti a margine di una conferenza stampa in Procura, taglia corto affermando che l'impugnazione "è l'unico mezzo di contestazione rispetto a una decisione che legittimamente si ritiene sbagliata, o non condivisibile, o meritevole di censura. Questo- chiosa- è il nostro sistema, e questa è l'unica risposta che mi sento di poter dare. Ovviamente non conosco la fattispecie concreta, ma anche se la conoscessi questa sarebbe l'unica risposta che potrei legittimamente dare". Quanto alle pesanti critiche rivolte al ministro dall'Associazione nazionali magistrati, che ha parlato di "dossieraggio" da parte di Salvini, il procuratore si limita a dire che "non è questa la sede per parlare di dossieraggio o di tentativi di intimidazione: io ho dato la risposta che mi sembrava doveroso dare, ed è l'unica che mi sembra di poter legittimamente fornire". (Ama/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento