Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Ricercato USA arrestato a Bologna per uxoricidio: estradizione accolta per Torres

Aveva ammazzato la moglie perchè lo aveva lasciato e si era trasferito in Italia dove faceva il badante: dopo l'arresto la Corte d'Appello di felsinea ha accolto l'estradizione

La Corte d'Appello di Bologna ha accolto la domanda di estradizione nei confronti dell'uomo che si ritiene essere Miguel Torres, 42 anni, arrestato il 15 marzo nel capoluogo emiliano e da allora in carcere, dopo che da otto anni era ricercato negli Stati Uniti per l'omicidio della moglie.

AMMAZZATA PERCHE' LO AVEVA LASCIATO. A Bologna viveva facendo il badante, con un'altra identità, quella del dominicano René Rondon. Torres è atteso da un processo in Pennsylvania. E' infatti accusato di avere ucciso la moglie Barbara Reading: lei lo aveva lasciato, perchè era violento, e poche settimane prima del delitto aveva fatto richiesta di divorzio.

DUE COLPI DI PISTOLA E POI LA FUGA. Lui, dopo averla attesa nascosto sul sedile posteriore dell'auto nel parcheggio della banca dove la donna lavorava, le sparò un colpo alla schiena e uno alla testa. Da quel giorno aveva fatto perdere ogni traccia di sè, fino a quando i carabinieri non lo hanno arrestato nella villetta di una coppia di facoltosi pensionati, dove lavorava come domestico tuttofare, sui colli della città. L'estradizione è stata concessa, a quanto si apprende, perché sono arrivate rassicurazioni che in Pennsylvania, pur essendo in vigore, non verrà applicata la pena di morte. In Italia è pendente anche un fascicolo per la falsa identità, ma non è stato ritenuto sufficiente per sospendere la procedura. Ora Torres, assistito dall' avv. Alessandro Circeo, valuterà se ricorrere in Cassazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato USA arrestato a Bologna per uxoricidio: estradizione accolta per Torres

BolognaToday è in caricamento