Cronaca

Cazzola si mette avanti con il lavoro: l'anti-MotorShow sbarca sui social

Facebook e account Twitter: è davvero cominciato il lancio sul web del Milano Auto Show, Salone dell'Automobile in programma dall'11 al 21 dicembre. Si prospettano due manifestazioni simili e in contemporanea?

Dopo il sito web, ecco la neonata pagina Facebook e l'account Twitter con rispettivamente 5.000 fan e quasi 2.500 follower, da quanto si legge sui cinguettii.

E' cominciato il lancio via social del Milano Auto Show, il Salone Internazionale dell'Automobile in programma dall'11 al 21 Dicembre 2014, presso il Polo Fieristico Rho/Pero "in risposta a quella che si configurava come una vera e propria carenza strategica, commerciale e culturale, legata ad un Paese, l’Italia, che tantissimo ha dato alla storia industriale dell’Automobile e al suo vasto mercato che conta ben oltre 30 milioni di auto circolanti, che il 15 novembre 2013 Promotor, in accordo con Fiera Milano, ha deciso di lanciare un nuovo ed innovativo Evento Internazionale in Italia, dall’11 al 21 dicembre 2014, dedicato all’Automobile: Milano Auto Show" si legge nella nota.

E' proprio il caso di dire che lo staff della versione meneghina, o '"anti-MotorShow", come lo definiscono in tanti, si siano messi avanti con il lavoro e con essi anche Alfredo Cazzola che della fiera bolognese è stato inventore e patron per molti anni, prima della cessione al gruppo francese GLevents.

IL SALONE DI MILANO. Nessuna anticipazione su espositori e dettagli fieristici, se non una dichiarazione del designer VolksWagen sulla volontà di parteciparvi, ma sono sicuri gli eventi off con "Milano Auto Week", spazi e location storiche che ospitano eventi e iniziative culturali "per animare la città durante la settimana dedicata all’automobile e vivere un’esperienza unica che continua dopo la visita al Salone".

MOTOR-SHOW BOLOGNA. Si prospettano dunque due Saloni simili e in contemporanea? A metà gennaio è stato siglato l'accordo tra GL Events e la BolognaFiere, dopo l'annullamento dell'edizione 2013 a causa del forfait delle case auto: "Avevamo detto che Bologna non sarebbe stata a guardare di fronte alla competizione con Milano", dichiarò il sindaco Virginio Merola in quell'occasione, invitando a "rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro" per una kermesse bolognese che, per l'assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli, dovrebbe essere all'insegna del "green, ecologico e avveniristico per realizzare il cuore dell'automotive della via Emilia che è anche il cuore d'Italia”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cazzola si mette avanti con il lavoro: l'anti-MotorShow sbarca sui social

BolognaToday è in caricamento