menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Mille case per Bologna': 61 milioni di euro per mille alloggi in due anni

Nuovi appartamenti, ristrutturazioni e studentati nel piano straordinario siglato da Comune e Acer

61 milioni di euro in totale per realizzare mille alloggi nei prossimi due anni. il Comune di Bologna, insieme ad Acer, ha messo in cantiere un piano sociale per far fronte alla domanda di alloggi per giovani, famiglie, anziani e studenti fuori sede che non trovano collocazione nonostante rientrino nelle graduatorie degli studentati.

La giunta ha approvato un protocollo d’intesa biennale con Acer per promuovere un programma di interventi di ristrutturazione e di nuova realizzazione di immobili a uso residenziale di proprietà del Comune e di Acer, da assegnare a canoni sociali e agevolati. Entro due anni dunque il Comune e Acer si impegnano a dare piena attuazione alle manutenzioni e alle assegnazioni degli alloggi Erp oggi inutilizzati perché da ripristinare. Per quanto riguarda le nuove realizzazioni, entro il prossimo biennio l’impegno è di sviluppare la progettazione definitiva ed esecutiva e ad avviare i lavori di ristrutturazione previsti. Al protocollo seguiranno specifici accordi operativi. Qui il Protocollo intesa-comune-acer

Nuovi appartamenti, sblocco dei cantieri fermi, recupero e sviluppo di alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) che Acer ristruttura e assegna ogni anno (in media 300 appartamenti), ristrutturazione di case attualmente sfitte che saranno così riassegnate. 

I nuovi appartamenti

  • Area vie Serra, Albani e Di Vincenzo: verranno realizzate 38 nuove abitazioni di edilizia residenziale pubblica con un finanziamento di 2 milioni di euro del Comune di Bologna, cifra che si aggiunge al programma ministeriale e che permetterà di sbloccare un cantiere fermo da anni. Si tratta di un intervento che assume anche un particolare significato storico: proprio in via Albani, infatti, sorse il primo caseggiato di edilizia residenziale pubblica con il quale un secolo fa ebbe inizio il grande piano abitativo del sindaco Francesco Zanardi. 
  • Ex Clinica Beretta: nell’ex Clinica Beretta di via XXI Aprile, oggi di proprietà del Comune di Bologna, verranno realizzati oltre 20 appartamenti per famiglie a basso reddito con un finanziamento di 3 milioni di euro.
  • Lotto H ex Mercato Ortofrutticolo: verranno realizzati 150 appartamenti di edilizia residenziale pubblica con un finanziamento di 27 milioni di euro all’interno del Patto per Bologna Metropolitana.
  • Via Fioravanti 24: nel complesso immobiliare di via Fioravanti 24 verrà realizzato un cohousing abitativo per circa 10 nuclei familiari.
  • Lotto G ex Mercato Ortofrutticolo: Acer realizzerà 33 appartamenti destinati a giovani coppie: lo sblocco del cantiere, già avviato ma fermo, sarà possibile grazie all’anticipo da parte del Comune di fondi per circa 4 milioni di euro, che saranno poi rimborsati dal Governo. 
  • Via Barontini: Acer ristrutturerà il complesso immobiliare di sua proprietà di via Barontini, in Cirenaica, e riassegnerà nell’ambito di quel complesso 35 appartamenti con un impegno di 1,7 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
?

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento