Perde la causa e minaccia l'avvocato con il coltello: 42enne incastrato dai Carabinieri

Aveva perso il ricorso per resistenza e guida in stato di ebbrezza, così se l'è presa con l'avvocato. Minacce e richieste di denaro fino all'appuntamento con i militari dell'Arma

Un 42enne bolognese è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo della Bologna Centro, ieri, 28 luglio, durante un'indagine per risalire all’identità di un uomo che si era reso responsabile di estorsione ai danni del suo avvocato, un professionista di Bologna.

L'indagato aveva avuto una discussione con il suo legale per un procedimento non andato a buon fine, ovvero una denuncia, durante un controllo stradale, per resistenza a un pubblico ufficiale e guida sotto l’influenza dell’alcol con sospensione della patente.

Insoddisfatto del risultato legale, il 42enne aveva iniziato a minacciare l’avvocato, ritenendolo responsabile di avergli fatto perdere il ricorso e la patente che gli consentiva di lavorare. Quindi pretendeva una forma di risarcimento: 50.000 euro e la restituzione della patente di guida o 120.000 euro senza patente di guida. Di fronte a tale richiesta, il difensore aveva informato il cliente di non essere in grado di pagare la somma suggerendogli di rivolgersi a un altro legale per contestare il sinistro.

Infine, qualche sera fa, il 42enne si è presentato a casa del suo avvocato con un coltello, costringendolo a consegnargli un Rolex da 10.000 euro che indossava, per anticipare la somma richiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appuntamento con i Carabinieri 

Ieri pomeriggio, di fronte all’ennesima richiesta di denaro, 2.000 euro in contanti davanti a un bar di Bologna, l’avvocato si è presentato all’appuntamento con i Carabinieri che si sono camuffati tra i clienti del locale. Poco dopo è arrivato al bar alla guida di una Ford Fiesta, nonostante la revoca della patente. L’avvocato è quindi salito a bordo del veicolo e al momento della consegna dei soldi i militari si sono qualificati e il 42enne è finito in manette. Sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di oltre cento grammi, tra hashish e marijuana, ben occultati. L’uomo e la sua convivente, una 49enne bolognese, sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Durante l’attività, i Carabinieri della Stazione Bologna e del Nucleo Operativo della Compagnia Bologna Centro hanno trovato il Rolex che si era fatto consegnare. L’orologio è stato sequestrato in attesa di essere restituito al legittimo proprietario. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, è stato tradotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +99 positivi, 33 nel Bolognese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento