Evaso dai domiciliari a Minerbio, i Carabinieri lo ritrovano in Spagna

Il fratello 26enne ancora ricercato dai militari delle compagnie locali: 'Chiunque abbia informazioni ci contatti'

M.H. era stato arrestato nel 2014 a Bologna insieme al fratello maggiore durante un’operazione antidroga. Sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, il ventiquattrenne , aveva pensato bene di evadere e rifugiarsi in Francia, dove era stato localizzato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Molinella e della Stazione di Minerbio.

InkedFoto M.H. arrestato minerbio CC_LI-2

Purtroppo, le Autorità Francesi che avevano disposto il fermo del giovane, si erano rifiutate di consegnarlo alle Autorità Italiane, in quanto, il latitante era stato classificato di “Interesse investigativo” per il Paese transalpino. In seguito, il giovane è andato a rifugiarsi in Spagna, ma non è stato altrettanto fortunato, perché la Guardia Civil, dopo averlo fermato, gli ha notificato il mandato di arresto europeo che era stato emesso dall’Autorità Giudiziaria competente.

Il viaggio del giovane è terminato all’Aeroporto di Roma-Fiumicino, dove è stato riconsegnato alle Autorità Italiane. I Carabinieri proseguono le ricerche del fratello maggiore M.A., 26 anni. Chiunque abbia notizie utili all’individuazione del soggetto (nella foto sotto), può chiamare i Carabinieri di Minerbio al numero di telefono 051/8781115.

M.A. ricercato CC Minerbio-2 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • Furto nella notte: ricco bottino dei ladri nell'azienda in fallimento

Torna su
BolognaToday è in caricamento