Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Minerbio, la residente odia i rumori: il carnevale sfila senza musica

Clamorosa protesta del gruppo organizzatore della sfilata in polemica con una residente, battagliera contro i rumori. Il Sindaco Minganti: 'La musica? Per tre giorni all'anno'

Un microfono che spunta da una finestra e il Carnevale dei bambini si silenzia. E' quello che è successo domenica, quando al secondo giro della sfilata di carnevale organizzato da un gruppo di Minerbio ha visto tutti gli altoparlanti abbassarsi della musica, compresi gli intrattenimenti musicali dal vivo.

La decisione è stata presa dal comitato stesso, per protesta, poiché dalla finestra di una delle abitazioni che danno sul percorso della sfilata si è affacciato all'improvviso un microfono. Dietro, una lunga diatriba che sta coinvolgendo il carnevale: una residente non tollererebbe la musica ad alto volume e da anni starebbe ostacolando la messa in scena della sfilata con denunce e rilevamenti.

In conseguenza dell'ennesimo atto, la decisione del comitato: tutti zitti, bambini compresi. La polemica è montata sui social, dove un video ritrae la desolazione della sfilata di maschere nel silenzio, animata solo dai rumori del motore dei trattori (IL VIDEO DIFFUSO SU FB).

Alla protesta si è associato il Sindaco di Minerbio, Lorenzo Minganti che in un video chiosa: "Credo che per tre pomeriggi l'anno ci possano essere due ore dove un carnevale sfila in centro senza episodi di intolleranza e di insofferenza come quelli a cui abbiamo assistito negli ultimi anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minerbio, la residente odia i rumori: il carnevale sfila senza musica

BolognaToday è in caricamento