rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Minerbio

Stoccaggio gas e attività sismica: Minerbio scelta per monitoraggio sperimentale

Sotto i piedi dei cittadini di Minerbio, l'ex giacimento di metano, esaurito dagli anni '70, viene utilizzato quale "serbatoio" nel quale stoccare il gas durante i mesi estivi ed estrarlo durante quelli invernali, quando la domanda è maggiore

Un accordo tra Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Emilia Romagna e Stogit, la società di Snam attiva nello stoccaggio del gas naturale, per approfondire le conoscenze sull’eventuale esistenza di correlazioni tra attività minerarie ed eventi microsismici, che verrà sottoscritto Giovedì 5 maggio, ore 11, presso gli uffici della centrale di stoccaggio di via Zena. Lo rende noto il Comune di Minerbio. 

Il Protocollo arriva a quattro anni dalla richiesta da parte dell'Amministrazione comunale di uno studio sulle possibili relazioni fra tali attività. “Ringrazio la Regione Emilia-Romagna e l'assessore Paola Gazzolo” commenta il Sindaco Lorenzo Minganti “che ci hanno prestato attenzione e hanno scelto di effettuare questo studio di rilevanza nazionale, suggerito dalla commissione Ichese, proprio a Minerbio.”

Sotto i piedi dei cittadini di Minerbio, l'ex giacimento di metano, ormai esaurito dagli anni '70, viene utilizzato quale "serbatoio" nel quale stoccare il gas durante i mesi estivi ed estrarlo durante quelli invernali, quando la domanda è maggiore. La letteratura scientifica al momento esclude qualsiasi correlazione, ma "l’Amministrazione Comunale ritiene doveroso approfondire la materia con un'apposita campagna scientifica. Verranno così collocati alcuni sismografi ad alta sensibilità che rileveranno per due anni ogni minima scossa (ogni giorno ci sono decine di scosse che non sono percepite dall'uomo ma solo dalla strumentazione).

Una commissione scientifica avrà poi il compito di elaborare questi dati ed individuare, se esistente, una correlazione. Il Comune di Minerbio ha chiesto ed ottenuto che di questa commissione faccia parte un rappresentante tecnico dell'Amministrazione comunale, che il Sindaco ha individuato, visto il suo notevole curriculum (laurea e phd in fisica) e la sua esperienza  nell'elaborazione dei dati, in William Bacchi. 

Il Sindaco precisa inoltre: “Si tratta della risposta istituzionalmente più corretta ed efficace che un'Amministrazione pubblica possa fornire alle preoccupazioni che sono state rappresentate da parte di alcuni cittadini. Ma si tratta anche dell'ennesima forma di collaborazione che questa Amministrazione è riuscita a mettere in campo con Stogit, che si va ad aggiungere agli open day per far conoscere ai cittadini al centrale, alle compensazioni ambientali, alle piantumazioni delle aree attorno ai clusters, all'allestimento di un'area sportiva e pista ciclabile a seguito dell'allargamento della centrale, ai contributi per l'ampliamento di via Marconi e realizzazione del collegamento via Zena/Fosse, ecc... .” E aggiunge: “Auspico che i minerbiesi sapranno vedere in questo protocollo come l'Amministrazione comunale metta sempre al primo posto la loro sicurezza e la tutela dell'ambiente, ma facendolo non tramite sterili "no", ma con le risposte istituzionalmente adeguate e corrette, che sono poi le uniche che consentono di portare a casa dei risultati.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stoccaggio gas e attività sismica: Minerbio scelta per monitoraggio sperimentale

BolognaToday è in caricamento