menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il mini Daspo antidroga si estende in zona U: il Prefetto firma l'ordinanza

Nelle strade e nelle piazze afferenti alla zona universitaria chi verrà colpito dal provvedimento non potrà accedervi per sei mesi, pena la denuncia

Il mini Daspo prefettizio si estende alla zona universitaria. Il Prefetto di Bologna Matteo Piantedosi ha adottato questa mattina l’ordinanza già in vigore in Montagnola, con il quale si può allontanare dal parco quei soggetti che, all’interno dell’area, sono già stati denunciati o arrestati per reati specifici come lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L'ordinanza, prorogata per ulteriori sei mesi, si estende per la prima volta anche alla zona Universitaria ricompresa nel perimetro di Piazza Verdi, Via del Guasto, Via Zamboni (nel tratto compreso tra Piazza Rossini e Piazza Puntoni, anch’esse ricomprese nella zona di applicazione del provvedimento), via Petroni, Piazza Aldrovandi e Largo Respighi.

In una nota la Prefettura di Bologna spiega come la decisione sia stata condivisa nel Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, anche "sulla base dei risultati conseguiti nel corso dei numerosi servizi organizzati per i controlli all’interno del parco". 

Nei primi sei mesi di applicazione, fa sapere PIazza Roosevelt "a 69 soggetti è stato dato l’obbligo di non stazionare nell’area, mentre 47 persone sono state denunciate per violazione dell’art. 650 c.p. perché rintracciate alla Montagnola in violazione della precedente ordinanza prefettizia".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento