menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce col coltello e botte alla madre che gli nega il denaro, minore al Pratello

Risponderà di estorsione continuata e sequestro di persona

E' accusato di estorsione continuata e sequestro di persona il 17enne bolognese che ieri, dopo aver puntato un coltello al collo della madre, 50enne, l'avrebbe picchiata e rinchiusa in casa, per poi calarsi dal balcone per sfuggire ai Carabinieri. E' successo nel pomeriggio di ieri, 13 ottobre, alla periferia di Bologna.

Il ragazzo - secondo quanto riferito dalla vittima ai militari - da alcuni mesi aveva assunto comportamenti violenti e chiedeva regolamene denaro, con vari pretesti, fino ad arrivare a cifre significative. E' stato così che la famiglia ha scoperto che il minore faceva uso di stupefacenti, principalmente cocaina.

Ieri l'ennesimo episodio violento: quando gli sono stati negati 50 euro, il 17enne avrebbe perso la testa e minacciato la madre con un coltello da cucina, per poi passare alle mani. Per evitare il peggio, sarebbe quindi intervenuto il compagno della donna. 

Allertato il 112, quando i militari sono arrivati sul posto, la 50enne ha lanciato loro le chiavi di casa, avvertendoli che il figlio  era fuggito dalla finestra e li aveva richiusi in casa. Il giovane è stato bloccato poco dopo dai militari e rinchiuso nel carcere minorile del Pratello. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento