Cronaca

Feriti con coltello in Piazza Nettuno: gli aggressori stavano per tornare in Albania

Gli agenti li hanno identificati grazie al riconoscimento fotografico e alle intercettazioni telefoniche

Arrestati dalla Squadra Mobile tre giovani albanesi, incensurati, accusati di aver accoltellato due loro connazionali minorenni davanti alla Sala Borsa, in Piazza del Nettuno.

L'accusa è di tentato omicidio e porto abusivo di armi. Gli agenti li hanno identificati grazie al riconoscimento fotografico da perte una delle vittime, alle testimonianze dei loro amici presenti durante l'aggressione e anche alle intercettazioni telefoniche.

Ttutti e tre stavano tentando di lasciare il paese: uno di loro aveva inviato un messaggio diretto al padre per avere il denaro per raggiungere l'Albania in autobus. Il GIP che ha risposto la custodia in carcere ha sottolineato la "mera affermazione personale, da parte di persone che girano armate di coltello", ossia "una spiccata propensione a delinquere, tanto più allarmante se si considera la giovane età degli indagati". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feriti con coltello in Piazza Nettuno: gli aggressori stavano per tornare in Albania

BolognaToday è in caricamento