Sabato, 13 Luglio 2024
Le nuove "porte" di Bologna / Centro Storico / Piazza Re Enzo

La pensilina del Modernissimo e un ingresso nuovo: nel sottopasso apre la mostra di Alice Rohrwacher

Stasera la prima serata in Piazza Maggiore (con Francesco Guccini), che fino al 14 agosto ospita il Cinema Ritrovato e Sotto le Stelle del Cinema. Oltre a quello che avviene "in superficie" il cinema è protagonista anche al piano di sotto con la mostra "Bar Luna" (e torna la Bologna Fotografata)

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

La nuova e bellissima pensilina del Cinema Modernissimo in Piazza Re Enzo si accende ufficialmente giovedì sera quando nella Galleria Modernissimo apre inaugura "Bar Luna", una mostra di Alice Rohrwacher (regista fra gli altri di La Chimera e Finalmente l'Alba) e Muta Imago, con la partecipazione di Thierry Boutemy. Una mostra pensata per la 38ª edizione del festival Il Cinema Ritrovato e che al cinema è fortemente legata. Sempre il 20 giugno riapre anche la mostra Bologna Fotografata (che è rimasta chiusa dal 3 al 19 giugno) con un’esposizione rinnovata e arricchita. Il cinema protagonista indiscusso dunque e non solo per l'estate visto che questa sera si accende anche il maxi-schermo di Piazza Maggiore per la rassegna "Sotto le Stelle del Cinema". 56 sere d'estate e un cartellone che va dal 17 giugno al 14 agosto. Fra i titoli (ma sono pochissimi rispetto all'immenso cartellone): Intrigo internazionale di Alfred Hitccock, Amadeus, Sentieri Selvaggi, Paris, Texas, Amarcord, Lost in Traslation, La tigre e il dragone, Edward mani di forbice...

Dopo l’allestimento al Centre Pompidou di Parigi, "Bar Luna" (ricreata per l’occasione) sarà allestita nel cuore di Bologna. Si tratta di un’esposizione-installazione ideata da Alice Rohrwacher e Muta Imago, con la partecipazione di Thierry Boutemy, presentato al Centre Pompidou, dal 1° dicembre 2023 al 1° gennaio 2024, all’interno dell’evento Alice Rohrwacher, Rêver entre les mondes. 

Il direttore Gian Luca Farinelli rinuncia alla carica in Fondazione Cinema per Roma: "Impegni a Bologna"

Il direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli, presentando il programma della manifestazione "Sotto le stelle del cinema", ha ringraziato il sindaco di Roma Gualtieri per l'onore ricevuto in questi due anni di aver presieduto il CdA della Fondazione Cinema per Roma: "Non potrò accettare il rinnovo del mandato di presidenza perché gli impegni professionali e familiari a Bologna me lo impediscono - ha detto Gian Luca Farinelli -, ma sono certo che il cammino positivo della Fondazione Cinema per Roma proseguirà. In questi due anni, grazie anche al lavoro di Francesca Via, la Fondazione si è potuta trasformare, ora gestisce la Casa del Cinema, aperta tutti i giorni, sette arene in altrettanti Municipi della città e la Festa ha trovato la sua giusta dimensione valorizzando il meglio del cinema italiano e internazionale grazie allo straordinario lavoro della direttrice artistica Paola Malanga". 

Nuovo ingresso Modernissimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pensilina del Modernissimo e un ingresso nuovo: nel sottopasso apre la mostra di Alice Rohrwacher
BolognaToday è in caricamento