menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubava nei magazzini della onlus: 44enne in prova torna in carcere

L'uomo, in permesso con il braccialetto elettronico, era impiegato per le pulizie all'interno delle autoambulanze della fondazione Catis

Gli era stato affidato il compito di ripulire le autoambulanze, ma invece aveva preso di mira il magazzino della Fondazione Catis, contenente tra le altre cose, anche smartphone di ultima generazione. 

E' finita con un arresto e la conduzione in carcere per un 44enne cittadino italiano. L'uomo, pregiudicato e già agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico, è stato intercettato ieri mattina dai Carabinieri e ammanettato.

Secondo gli inquirenti, a seguito di un indagine condotta dai Carabinieri della Stazione Bologna Mazzini e coordinata dalla Procura, il 44enne originario di Molinella avrebbe nel tempo sottratto i preziosi telefoni, acquistati dalla Fondazione e dall'Ausl per facilitare il lavoro delle autoambulanze operanti nel territorio.

Il provvedimento, emesso dalla Prima sezione penale del Tribunale di Bologna, rappresenta un aggravamento rispetto alla misura degli arresti domiciliari controllati, che il soggetto aveva ricevuto qualche tempo fa a seguito dei suoi precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento