rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca Monghidoro

Monghidoro: arrivano conti per 3mila euro, ma lui non ha comprato niente

Disavventura per un residente nel comune dell'Appennino. I carabinieri sbrogliano la matassa

Disavventura a lieto fine a Monghidoro per un bolognese di 60 anni, vittima di una truffa per la quale è poi stato denunciato un 40enne di origini pugliesi. I carabinieri hanno provveduto a notificare al presunto autore del gesto, originario di Altamura e secondo le ricostruzione esperto informatico, una denuncia per indebito utilizzo di carte di credito.

Il motivo della denuncia risiede nel conto che il 60enne, completamente ignaro della vicenda, si è visto recapitare a casa da un portale di acquisti online: ben 3mila euro, per acquisti mai effettuati. L'uomo, non appena realizzato il tutto, si è rivolto ai carabinieri, che hanno così iniziato le indagini. In breve tempo è stato svelato l'arcano: la carta di credito della vittima era stata in qualche modo clonata, e i dati passati nelle mani del 40enne, che così ha potuto utilizzare il denaro depositato sul conto per una serie di transazioni online e farsi recapitare gli acquisti a casa. Proprio l'indirizzo finale della merce ha però tradito l'informatico, che così è stato individuato e deferito dal personale dell'Arma.

Una telefonata costata 7.500 euro: rintracciati tre truffatori, ma i soldi sono persi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monghidoro: arrivano conti per 3mila euro, ma lui non ha comprato niente

BolognaToday è in caricamento