Cronaca

Montagnola: spaccia a carabiniere in borghese, 21enne in manette

Il giovane colpito anche dal mini-daspo prefettizio. La trattativa per l'hashish incurante della presenza delle uniformi nei paraggi

Ha cercato di concludere lo scambio, ma al posto del contante il potenziale cliente ha tirato fuori le manette. Si è concluso così un servizio antidroga dei Carabinieri di Bologna Centro; agli arresti è finito un 21enne cittadino tunisino.

L’arresto del giovane, è stato eseguito ieri pomeriggio al Parco della Montagnola. Il pusher, irregolare e senza fissa dimora, si è avvicinato a un giovane per vendergli del hashish, ma il potenziale cliente era in realtà un Carabiniere in borghese.

Al momento dell’arresto, la zona era controllata da altri appartenenti alle forze di polizia, alcuni vestiti con l’uniforme di servizio. Questo non ha evitato agli spacciatori di rimanere sul posto a gestire i loro traffici, come il appunto il 21enne che, accortosi del personale in divisa, proprio mentre stava trattando la vendita della droga, ha tranquillizzato il suo finto cliente, dicendogli: “Non ti devi preoccupare, so io come fare…”.

Su disposizione della Procura il 21enne, rintracciabile in Italia da ottobre, è stato rinchiuso in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per la mattina odierna. Oltre all’arresto per detenzione di sostanze stupefacenti, il ventunenne è stato colpito dall’Ordinanza Prefettizia denominata “Ordine di allontanamento” e relativa alle problematiche di sicurezza pubblica nel Parco della Montagnola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola: spaccia a carabiniere in borghese, 21enne in manette

BolognaToday è in caricamento